Cologno, in biblioteca la letteratura incontra il cinema

Quattro incontri condotti da Pino Farinotti, critico, docente e scrittore

“Il libro che visse due volte-Quando la letteratura incontra il cinema” è il titolo del ciclo di otto incontri dedicati al cinema e alla letteratura a cura della Biblioteca di Cologno Monzese. La rassegna si terrà dal 24 ottobre 2020 al 18 febbraio 2021 nella Sala Pertini di Villa Casati e gli appuntamenti saranno condotti da Pino Farinotti, critico, docente e scrittore.

Due arti che si incontrano 

Il legame tra la letteratura e il cinema è un nesso che collega la pagina scritta e lo schermo: storie, personaggi, vicende raccontabili in differenti modi e che ha destato e desta sempre interesse e curiosità. I primi quattro incontri si svolgeranno dal 24 ottobre al 26 novembre 2020.

“Il libro & film: Matrimonio d’amore e odio, che s’ha da fare” – Sabato 24 ottobre ore 1800

Un’antologia “generale” dove passano momenti tratti da film e da libri, firmati dai grandi maestri della regia e della scrittura, che fanno la storia delle due arti. Una reciprocità che ha completato molti capolavori.

“Il romanzo e il suo film: la grande antologia” – Giovedì 29 ottobre ore 20.30
Si parte con ‘La donna che visse due volte’ considerato dagli specialisti il più grande film di sempre: Hitchcock supera di gran lunga Boileau-Narcejac, autori del romanzo. Seguirà ‘Via col vento”, ispirato a un grande romanzo, considerato il film più amato dalla gente e i titoli della mitologia delle due arti.

“Quando il cinema privilegia la parola – Giovedì 12 novembre ore 20.30
Il racconto puro. La macchina da presa si concentra sul “dire”: Harvey Keitel in primo piano che racconta. Si partirà dalla sequenza di ‘Come eravamo’, il racconto di Robert Redford, e poi quello di Sean Connery in ‘Scoprendo Forrester’. Elio Gemano leggerà “L’infinito” di Leopardi ne ‘Il giovane favoloso’ e la sequenza delle ceneri nel ‘Grande Lebowski’.

 “Le signore dei romanzi: le grandi scrittrici” – Giovedì 26 novembre ore 20.30

Appuntamento con le donne che hanno fatto la storia della letteratura. Solo per citarne alcune, Karen Blixen con La mia Africa, Marguerite Duras con L’amante, Edith Wharton con L’età dell’innocenza, Daphne du Maurier con Rebecca la prima moglie e Virginia Woolf con Gita al faro.

Coinvolgere la comunità

«La Biblioteca di Cologno Monzese ha realizzato una nuova sala video, confortevole e dotata di smart tv,grazie al finanziamento di Regione Lombardia con il progetto “Non solo libri – ha dichiarato la direttrice Loredana Perziano – Ci interessava promuovere il connubio tra la letteratura e il cinema, attraverso la proposta di alcuni dei grandi capolavori letterari che sono stati portati sul grande schermo e, nello stesso tempo, rendere fruibile la nuova area attrezzata a tutta la cittadinanza». 

La Biblioteca di Cologno Monzese ha ripreso la sua attività nel rispetto delle norme sanitarie di prevenzione della diffusione del contagio da Covid-19.  L’ingresso agli eventi è gratuito, con prenotazione obbligatoria e ci sarà anche la possibilità di seguire le serate in diretta streaming.

Augusta Brambilla