Idroscalo, al via questa settimana i Campionati Italiani di canoa velocità

Il bacino d'acqua milanese ospiterà oltre 800 atleti, compresi i big della nazionale italiana

Da oggi – giovedì 10 settembre – a domenica 13 saranno oltre ottocento gli atleti che gareggeranno all’Idroscalo di Milano per i Campionati Italiani 2020 di canoa velocità e paracanoa. Gli specialisti dell’acqua piatta – divisi in circa 2200 equipaggi, in rappresentanza di 94 società sportive – si daranno battaglia sui 200, 500, 1000 e anche 5000 metri, con il campionato di fondo.

Il programma

La manifestazione sportiva si è aperta oggi con la disputa delle gare sui 1000 metri per tutte le imbarcazioni e tutte le categorie. Domani – venerdì 9 settembre – toccherà alle prove sui 500 metri, mentre sabato si chiude con gli sprinter sui 200 metri. Domenica, infine, spazio ai 5000 metri con i Campionati Italiani di fondo. L’intera programmazione della settimana è stata modulata in modo da rispettare le normative e i protocolli anti contagio.

«Lavoreremo insieme per potere accogliere sempre più atleti in questo stupendo luogo dove lo sport amatoriale e agonistico hanno trovato un equilibrio perfetto», ha commentato il Presidente dell’Istituzione Idroscalo Marco Francioso. «Anche e soprattutto in questo momento così particolare. In sicurezza, ma con ancora più entusiasmo».

«Idroscalo si conferma un ottimo campo di gara», ha aggiunto la direttrice Maria Cristina Pinoschi. «Come sappiamo, le caratteristiche del bacino, quasi privo di venti, lo rendono perfetto per questo tipo di competizione. Quest’anno è stato inoltre possibile allestire tutti gli spazi necessari agli atleti nel rispetto delle normative vigenti per l’emergenza. Stiamo cercando – ha concluso – di contribuire al meglio alla ripartenza delle numerose attività che si svolgono, tutto l’anno, al Parco».

Questa settimana non mancheranno neanche i big della Nazionale, che saranno chiamati a confrontarsi per la prima volta in questa stagione sulle acque dell’Idroscalo. Un test importante per gli atleti azzurri, che tra circa due settimane disputeranno una gara internazionale a Szeged, in Ungheria.