Cernusco: annullata la Festa, ma lo Sport non si ferma

Troppi contagi, salta la tradizionale Festa dello Sport. Il Comune si mette in gioco a supporto delle associazioni

Dopo una lunga sequela di eventi cancellati a causa dell’emergenza sanitaria è arrivato ieri il verdetto anche per la tradizionale Festa dello Sport di Cernusco sul Naviglio, anch’essa annullata a malincuore su decisione dell’Amministrazione e del Direttivo della Consulta dello Sport, ma «lo sport non può e non deve fermarsi – ha sottolineato l’assessore allo Sport Grazia Maria Vanni – Per questo abbiamo deciso di supportare le associazioni sia a livello economico che di immagine».

Esenzione delle rette

Con l’intento di dare tutto lo slancio possibile alla ripartenza dello sport l’Amministrazione ha deciso di rendere le associazioni esenti dal pagamento delle rette degli impianti sportivi per il periodo gennaio-luglio 2020 – una decisione che riduce le entrate per il bilancio comunale di circa 98mila euro, ma nonostante questo ritenuta necessaria – e in secondo luogo, ha dato il proprio supporto nell’organizzazione di una campagna di comunicazione:

«Nel primo caso, – ha spiegato l’assessore Grazia Maria Vanni – l’esenzione del pagamento delle rette, sentite anche le associazioni, pensiamo possa essere un aiuto concreto per l’economia di realtà associative che si reggono spesso sulla buona volontà e il volontariato e che quindi hanno subìto un grave danno nella sospensione delle attività. Per quanto riguarda la campagna di comunicazione, nei prossimi giorni elaboreremo un dépliant che promuoverà su larga scala il calcio d’inizio delle attività sportive cernuschesi: sappiamo che il 2020 doveva essere un anno diverso, ma pensiamo che comunque possiamo trovare il modo per ripartire e chiedere ai cittadini piccoli e grandi di tornare a fare sport in sicurezza scegliendo tra le oltre 40 associazioni presenti a Cernusco, pensiamo possa essere un buon modo per farlo».

Evento annullato

La Festa dello Sport avrebbe come ogni anno segnato l’inizio delle attività sportive a Cernusco sul Naviglio. Stavolta invece saranno gli open day di ciascuna attività iscritta all’albo, sponsorizzati anche dal Comune, a infondere la voglia di sport nei cernuschesi:

«In questi giorni si sarebbe dovuta svolgere la Festa della Sport, su cui avevamo iniziato a ragionare insieme alla Consulta dello Sport e alle associazioni tutte lo scorso luglio – ha spiegato il Sindaco Ermanno Zacchetti -. La situazione epidemiologica nazionale è purtroppo mutata: il numero di casi giornalieri di contagio da Covid-19 in Italia e in Lombardia è aumentato rispetto a due mesi fa e, anche se il contesto generale rimane sotto controllo, le autorità sanitarie hanno richiesto un monitoraggio attento e costante sulle possibili situazioni in cui il contagio potrebbe espandersi. È con grande rammarico, dunque, che abbiamo deciso di non svolgere la Festa al Parco dei Germani come fatto lo scorso anno con grande partecipazione di ragazzi, giovani e famiglie: una scelta sofferta, ancor più nell’anno in cui Cernusco sul Naviglio festeggia il riconoscimento di Città Europea dello Sport e che ci eravamo immaginati di vivere con entusiasmo decisamente diverso, ma presa per il bene della nostra comunità».