10 milioni di euro alle start-up innovative: il nuovo bando di Regione Lombardia

Uno stanziamento pensato per sostenere le nuove realtà imprenditoriali

Regione Lombardia aprirà l’11 settembre Archè, il bando rivolto alle start-up innovative, culturali e creative del territorio lombardo. Uno stanziamento di 10 milioni e 400 mila euro per sostenere le nuove realtà imprenditoriali, sia piccole e medie imprese che professionisti, con l’obiettivo di offrire loro un futuro più competitivo, innovativo e tecnologico.

Sostegno alle nuove attività

La misura mira a sostenere, con una specifica attenzione, le start-up che hanno la necessità di un sostegno pubblico per trovare sbocco nei nuovi mercati.  Questo allo scopo di sviluppare esperienze di co-innovazione in particolar modo per rispondere agli effetti della crisi innescata dal Covid-19.

«Questa misura – ha precisato l’assessore allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzolidimostra l’impegno di Regione Lombardia nel sostenere con contributi concreti chi affronta la crisi con la volontà di essere innovativi, digitalizzati, creativi aprendo start up. Nonché che garantiscono nuove competenze, servizi e prodotti. Aiuta anche a consolidare quelle esistenti che hanno dimostrato di poter stare sul mercato nonostante tutto».

Lo stanziamento complessivo di 10.400.000 euro sarà suddiviso in due aree. Per le start-up innovative la dotazione sarà di 3 milioni; per le start-up culturali e creative 2,4 milioni. Il bando chiuderà il 18 settembre prossimo.

«Regione Lombardia sostiene concretamente le start-up lombard e questo bando ne è la conferma – ha spiegato l’assessore all’autonomia e cultura Stefano Bruno Galli -. Queste risorse sono un contributo significativo affinché le imprese culturali, che rappresentano un’importante leva per lo sviluppo economico e produttivo, ma anche del capitale umano, possano superare il momento difficilissimo, che ha colpito tutti i settori della cultura lombarda».

 

Augusta Brambilla