Abbonamenti Atm: rimborso per le mensilità non utilizzate

Per farne richiesta c'è tempo fino al 31 ottobre 2020

Da ieri, Lunedì 10 agosto, è possibile chiedere il rimborso per quei mesi di abbonamento Atm non utilizzati a causa dell’emergenza sanitaria da coronavirus. Le domande possono essere presentate fino al 31 ottobre 2020 da tutte quelle persone che non hanno utilizzato l’abbonamento mensile di marzo o l’abbonamento annuale nei mesi di marzo e aprile, in pieno lockdown.

La procedura

Non si tratta di un rimborso in denaro, ma di una compensazione. L’azienda di trasporti, in sostanza, dà  la possibilità di utilizzare le mensilità perse fino a dicembre 2021. Per richiedere la compensazione (qui è possibile svolgere la procedura e avere ulteriori informazioni) è necessario inserire il numero di tessera, il codice fiscale e la propria mail e selezionare le mensilità compensative e i mesi in cui si ha intenzione di utilizzarle. Successivamente – anche il giorno dopo la richiesta – è necessario avvicinare la tessera Atm ad uno dei totem presenti nelle stazioni della metropolitana.