Recovery Fund: i commenti dei Sindaci della Martesana

Soddisfazione per Cosciotti e Zacchetti. Critica la Vice Sindaco di Cologno

elezioni europee

Next Generation Eu – il fondo per la ripresa stanziato dall’Europa in risposta all’emergenza economica da Covid-19 – affolla da settimane prime pagine e titoli dei principali quotidiani nazionali.

La notizia del raggiungimento dell’accordo – conclusosi ieri, martedì 21 luglio – ha scatenato le reazioni della politica nostrana, fra chi ha lodato la tenacia e gli sforzi del Premier Giuseppe Conte e chi guarda con sospetto all’accordo raggiunto. Anche alcune figure istituzionali locali, come molti Sindaci della Martesana, sono intervenuti nel dibattito pubblico per commentare la decisione del Consiglio Europeo e dire la loro sulla questione.

Pareri dalla Martesana

Uno dei primi a commentare l’accordo è stato il Sindaco di Cernusco sul Naviglio Ermanno Zacchetti (Partito Democratico), che ha accolto con entusiasmo la decisione del Consiglio Europeo.

«Questo è un giorno importante e a suo modo storico per l’Europa – ha scritto Zacchetti -, che con l’accordo sul Recovery Fund rafforza il suo ruolo di casa comune e offre un contributo importante affinché ci siano condizioni proficue per l’Italia e la sua ripartenza. Rimane intatto il tema dell’impiego di queste risorse – ha aggiunto -, che è fondamentale avvenga in modo generativo, concreto e attento all’ambiente, sfida non da poco che ci attende fin da subito proprio perché passa da riforme e azione. È senza dubbio il segno di un’Europa presente ed è il risultato di chi ha creduto e lavorato perché lo fosse concretamente».

Soddisfazione anche per il Sindaco di Pioltello Ivonne Cosciotti (centrosinistra), che ha affermato di comprendere – almeno in parte – le preoccupazioni dei paesi nordici e ha ribadito l’importanza di sfruttare al meglio i fondi messi a disposizione per ripartire.

«Ora sta a noi dimostrare che faremo ripartire l’Italia e l’Europa con quel giusto passo che, se vogliamo, sappiamo fare con grande capacità», ha commentato Cosciotti. «Con onestà, senza inseguire i soliti populismi, con l’idea che i nostri figli devono trovare un’Italia migliore di quella che rischiamo di lasciare. Questa ora è una battaglia tutta nostra».

Posizione più critica quella assunta da Gianfranca Tesauro, Vice Sindaco di Cologno Monzese ed esponente di Fratelli d’Italia. In linea con il suo partito, Tesauro ha criticato la narrazione secondo cui il Premier Conte è riuscito a strappare una vittoria importante per l’Italia.

«Una vittoria quella di conte? Non proprio – ha commentato la Vice Sindaco -. Si poteva e doveva fare di più».