Pedala Martesana: il Battesimo ufficiale del comitato

Una cinquantina di persone presenti alla serata che ha sancito la nascita di Pedala Martesana, un gruppo di lavoro che si è già dato parecchio da fare

Ora il comitato Pedala Martesana è nato ufficialmente. Associazioni e singoli cittadini avevano iniziato a confrontarsi già lo scorso febbraio sulla situazione della rete ciclabile della zona. Poi il Covid e il lockdown avevano rallentato tutto, ma già con l’inizio della fase 2 i promotori hanno iniziato ad immaginare la mobilità ciclabile come la soluzione più urgente per il futuro. Così hanno indirizzato una lettera ai Sindaci della Martesana, che ha portato ad un confronto con le diverse Amministrazioni comunali sulla mobilità ciclabile della zona.

No Banner to display

Le richieste fatte alle Amministrazioni comunali

Pedala Martesana non appena terminata la fase emergenziale ha chiesto alle Amministrazioni comunali di incentivare l’utilizzo delle due ruote attraverso una massiccia campagna di comunicazione e con l’estensione delle ZTL e delle zone 30 km/h. Il comitato, inoltre, ha proposto di prevedere meccanismi di incentivo economico per le persone che acquistano una bicicletta e per quelle che la utilizzano per svolgere le loro attività.

«Viviamo con molta preoccupazione la previsione che, nella fase 2 della gestione dell’emergenza, il persistere di forme di distanziamento sociale che renderanno impossibile riprendere il normale uso dei mezzi pubblici, comporti un uso massiccio dell’automobile per gli spostamenti quotidiani – avevano scritto in quella occasione -, con la conseguenza di una congestione del traffico ed un aumento dell’inquinamento forse ancor peggiori della già critica situazione della mobilità ante Covid-19».

Resoconto degli incontri e mappatura della rete ciclabile

Ieri, giovedì 30 luglio, una cinquantina di persone presenti a Villa Fiorita hanno dato ufficialmente il via al comitato che, si legge in una nota, ha lo «scopo di promuovere la qualità di vita e dell’ ambiente, attraverso la ciclabilità e la mobilita dolce, coinvolgendo tutti gli attori pubblici, dai singoli cittadini, alle associazioni fino alle istituzioni».

Durante la serata di lancio sono stati riportati anche gli spunti nati dagli incontri – molti su piattaforme digitali – con i Sindaci e le Amministrazioni comunali ed è stato presentato il progetto di mappatura della ciclabilità in Martesana.