L’oasi naturalistica della Martesana torna ad essere visitabile

Prenotazione obbligatoria. Consentito l'accesso a gruppi di massimo 10 persone

L’Oasi Naturalistica della Martesana torna a riproporre le visite guidate, infrasettimanali, solo su appuntamento. L’accesso è consentito secondo le regole di tutela della salute pubblica e le misure di contenimento del contagio da Coronavirus.

Un’area naturalistica ricca di flora e fauna

L’Oasi Naturalistica della Martesana è un’area naturalistica di oltre 30 ettari, divisa fra i comuni di Pozzuolo Martesana e Melzo, adiacente alla Cascina Galanta. Nel 2019 la gestione dell’area è stata affidata all’Associazione WWF “Le Foppe” con la definizione di una zona di divieto di caccia e sono state riposizionate alcune piattaforme galleggianti danneggiate.

L’attività di monitoraggio dei volontari ha permesso di censire oltre 110 specie di uccelli, fra stanziali, svernanti e di passo. Nel 2019 il bacino è risultato il secondo sito della Lombardia per numero di moriglioni, una specie di anatra poco diffusa in Italia, con oltre 400 esemplari nel periodo di massima presenza. Sono presenti numerose specie di anfibi, libellule e farfalle, alcune di grande interesse naturalistico. Anche le preliminari indagini botaniche sulle specie di flora acquatica e palustre presenti hanno evidenziato le grandi potenzialità dell’area naturalistica.

Il prossimo appuntamento è fissato per Giovedì 2 luglio, dalle 18 alle 19.30, previo appuntamento telefonico al numero 340.9645843 (Stefano). È necessario rispettare alcune semplici regole, quali indossare la mascherina quando non si può rispettare la distanza di sicurezza, che durante la visita è di almeno 3 metri, disinfettare le mani con il gel igienizzante posto all’ingresso e evitare assembramenti all’accoglienza e durante il percorso

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il sito www.oasilefoppe.it o la pagina Facebook o Instagram oppure scrivere una email all’indirizzo di posta elettronica oasimartesana@gmail.com

Augusta Brambilla