La “pizza Dpcm” conquista Conte: successo a Roma per PizzAut

Grande entusiasmo e partecipazione all'evento in Piazza Montecitorio

«È senz’altro meglio dei Dpcm che facciamo qui a Palazzo Chigi». Così il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha commentato il suo assaggio della “pizza dpcm”, preparata appositamente per lui dai ragazzi di PizzAut. Nella serata di ieri – mercoledì 29 luglio -, l’associazione guidata da Nico Acampora si è resa protagonista di un evento speciale in Piazza Montecitorio, a Roma. Una serata per accendere i riflettori sui temi dell’autismo e dell’inclusione sociale, a cui hanno partecipato diversi esponenti del Governo.

All’evento – organizzato dal Senatore di Italia Viva ed ex Sindaco di Cernusco Eugenio Comincini – hanno preso parte anche le associazioni Il Tortellante e Banda Rulli Frulli, anch’esse impegnate in progetti di integrazione sociale e lavorativa di giovani con disabilità e autismo.

Conte: «dal Governo massima attenzione alle persone con disabilità»

Grande partecipazione anche dei membri delle istituzioni, che hanno voluto testimoniare la propria vicinanza ai tre progetti. Presenti all’evento, oltre al Premier Conte, anche il Presidente della Camera Roberto Fico e i Ministri Nunzia Catalfo, Teresa Bellanova, Sergio Costa, Elena Bonetti.

«Oggi pomeriggio – ha scritto su Facebook il Premier Conte – una breve pausa dai lavori per andare a salutare in piazza Montecitorio i ragazzi delle associazioni PizzAut, Il Tortellante e Banda Rulli Frulli, tre realtà che si occupano di integrazione sociale e lavorativa di giovani con disabilità e con autismo. Ho gustato i loro buonissimi tortellini, la loro speciale pizza “Dpcm” e suonato insieme a loro con strumenti musicali realizzati con il riciclo di materiali usati. Dal governo sempre massima attenzione alle persone con disabilità e alle loro famiglie, con piccoli e grandi gesti».

«Grazie a tutti i nostri giovani Aut che si stanno impegnando per tutte le persone con autismo – hanno scritto da PizzAut -, grazie ai loro genitori che si stanno impegnando per tutti i genitori e grazie ad Eugenio Comincini che si sta impegnando per tutti noi».

«Trascorrere un’ora insieme ai ragazzi, vedere il loro impegno, la loro passione e conoscere le loro storie è stata per me un’esperienza intensa», ha commentato il Ministro Bellanova.