La Pimpa è la protagonista dell’app “AutiTec”

Iniziativa a sostegno dei bambini con autismo

Chi non conosce la Pimpa? La cagnolina bianca con grandi pallini rossi, lunghe orecchie e la lingua a penzoloni? Ora il celebre personaggio, creato da Altan per la figlia e che esordisce nel 1975 sul Corriere dei Piccoli, diventa il protagonista di una App per tablet a sostegno di bambini con autismo. L’iniziativa sviluppata nell’ambito del progetto AutiTec-Soluzioni Tecnologiche per L’Autismo, nasce dalla collaborazione di Rai Ragazzi, Rai CRITS e Centro di Produzione di Torino con l’IRCCS Eugenio Medea Polo di Bosisio Parini di Lecco-Unità di Psicopatologia dello Sviluppo, capofila del progetto.

Un potente strumento di inclusione e interazione

L’App, sviluppata con la consulenza di Studio Base 2, è uno strumento di supporto ai processi riabilitativi e prevede l’utilizzo di contenuti di eccellenza. In questa prima fase l’obiettivo è di valutare la fruibilità e l’efficacia dello strumento prevedendo la sperimentazione sui bambini con autismo nel polo IRCCS di Bosisio Parini.

«L’autismo è una condizione che influenza tutti gli aspetti della quotidianità – ha spiegato Massimo Molteni, Direttore Area di ricerca e clinica in Psicopatologia dello sviluppo dell’IRCCS Eugenio Medea – Per consentire una piena inclusione è necessario individuare, anche attraverso la tecnologia, accorgimenti che consentano a questi bambini di usufruire delle opportunità di gioco e di interazione con il mondo, partendo dalle caratteristiche del loro funzionamento. La App “AutiTec” nasce proprio per adattare gli strumenti esistenti a queste esigenze».

Il fumettista Altan e la casa di produzione Quipos insieme alla Rai hanno aderito al progetto mettendo a disposizione tre episodi della serie in onda su Rai YoYo: “Il signor inverno”, “Il vestito di Armando” e “La casa colorata”. 

L’equipe medico-scientifica del progetto ha individuato nei tre episodi alcuni punti specifici di difficile comprensione e l’inserimento di una voce narrante, quella di Lorenzo Branchetti, introduce stimoli verbali e approfondimenti, che facilitano la comprensione dei passaggi più critici.

«I cartoni animati sono un potente strumento di inclusione e interazione e la Pimpa, colorata, fantasiosa e profonda, si presta perfettamente al progetto» ha sottolineato Luca Milano, Direttore di Rai Ragazzi.

Augusta Brambilla