Gorgonzola, aperte le iscrizioni per gli asili nido comunali

In attesa delle linee guida nazionali dopo l’emergenza Covid-19

bambini lettura bambino libri

L’Amministrazione comunale di Gorgonzola ha deciso di aprire le domande di iscrizione degli Asili Nidi comunali per l’anno 2020/2021. L’obiettivo è quello di creare la graduatoria provvisoria e quelle di riconferma in attesa di conoscere i provvedimenti ministeriali e regionali. Le iscrizioni si potranno effettuare dal 21 luglio al 31 agosto.

Iscrizioni on line per i più piccoli 

I nidi comunali Peter Pan e Cascinello Bianchi accolgono complessivamente 80 bambini nella fascia 0-3 anni, facendo di Gorgonzola uno dei comuni della Martesana con più posti nido, senza contare la Sezione Primavera e il nucleo 0-6 anni che verrà costruito.

«Fino ad oggi – ha spiegato Nicola Basile, assessore alle Politiche per la famiglia e la persona –non sono arrivate linee guida precise né dal Ministero né dalla Regione che i Comuni come il nostro aspettano per sapere quanti bambini potranno accogliere, per quanto tempo e con quali modalità».

Le nuove iscrizioni avverranno online sulla piattaforma SIMEAL e si apriranno il  21 luglio 2020 dalle  12.00 fino allo stesso orario del 31 agosto 2020. Per i nuovi inserimenti verrà pubblicata, entro il 15 settembre, la graduatoria provvisoria degli asili nido comunali. Per i bambini già frequentanti il modulo sarà a disposizione sul sito del Comune dalle 9.00 di mercoledì 22 luglio 2020 fino alle 12.00 di lunedì 31 agosto. Le iscrizioni per la Sezione Primavera si terranno dall’1 al 15 settembre.

I nuovi iscritti ai nidi comunali inizieranno gradualmente l’ambientamento a partire dal mese di ottobre mentre i bambini confermati nel proseguimento del nido inizieranno la frequenza i primi di settembre.

Recuperare e ottimizzare tutti gli spazi per una nuova normalità

«In questi mesi con il Settore Servizi sociali abbiamo lavorato nell’ottica di recuperare e ottimizzare tutti gli spazi possibilivalutando capienze di aule e ambienti comunie non abbiamo tolto risorse economiche dal bilancio 2020 per poter affrontare maggiori spese di personale sperando poter dare nel più breve tempo possibile risposte certe alle famiglie-ha sottolineato l’assessore Basile – Infine, con le educatrici si lavorerà per preparare i bimbi a qualsiasi cambiamento verrà dettato dalle misure, certi che la loro professionalità e la gioia di rivedere i piccoli aiuterà tutti ad affrontare quella che si delineerà come una nuova normalità».

Augusta Brambilla