“E’ di nuovo sport”, il bando di Regione Lombardia per aiutare le società a ripartire

Possibile ottenere dai 6.000 ai 10.000 euro a fondo perduto per le spese sostenute durante il lockdown e per quelle dettate dalle nuove disposizioni di sicurezza

Con l’emergenza sanitaria causata dal nuovo Coronavirus la scorsa primavera, anche lo sport è andato in Lockdown e con lui le società e le associazioni, spesso piccole realtà, che promuovono l’attività fisica di giovani e meno giovani sul territorio. Per questo motivo Regione Lombardia e Fondazione Cariplo hanno indetto il bando “E’ di nuovo sport 2020”, che prevede contributi a fondo perduto compresi tra i 6.000 e i 10.000 auro.

No Banner to display

Misura di aiuto dopo il lockdown sportivo

Obiettivo, si legge nel testo del bando, è «aiutare il mondo sportivo dilettantistico duramente colpito dalla crisi economica derivante dalle misure attuate a seguito dell’emergenza sanitaria covid-19». La somma totale messa a disposizione per tutto il territorio regionale è di  poco meno di 3,8 milioni di euro, ripartiti tra Regione e Fondazione Cariplo. Un aiuto che tiene presente che durante tutto il lockdown società e associazioni sportive hanno dovuto sostenere costi ordinari, non potendo contare sulle quote di iscrizione. I soldi messi a disposizione, nell’intenzione del bando, saranno anche necessari per la ripartenza «Questa situazione di difficoltà – si legge nel bando – sarà altresì aggravata dai costi straordinari relativi legati agli adempimenti necessari per la ripartenza  come ad esempio le operazioni di sanificazione e le necessarie modifiche organizzative per ottemperare alle disposizioni fornite dallo Stato in termini di distanziamento sociale da garantire».

Maggiori informazioni sul sito di Regione Lombardia