Abbandono rifiuti a Cassina: Varisco «Sempre rimossi a 3 giorni dalla segnalazione»

La zona industriale ancora sotto osservazione

Continua a fare discutere la pulizia della zona industriale di Cassina, soprattutto nelle vie Galilei, Fermi e Leonardo Da Vinci. Massimo Mandelli (Progetto Cassina Domani) ha presentato un’Interrogazione all’assessore all’Ambiente Fabio Varisco per chiedere la situazione attuale e quali interventi siano stati eseguiti o siano previsti. L’ex Sindaco ha ricordato un comunicato stampa dello scorso ottobre – che ha definito «propagandistico» -su un intervento di bonifica, sottolineando come la situazione da allora non sia cambiata «La pessima gestione del verde pubblico è sotto gli occhi di tutti» ha detto Mandelli, specificando come nei giorni seguenti il comunicato del 18 ottobre «le discariche erano ancora presenti» e come ancora oggi le vie della zona industriale siano «infestate di erba che copre i marciapiedi».

Interventi rapidi e controllo

Varisco ha rivendicato l’intervento di bonifica dell’ottobre 2019, che ha definito una «risposta alle tante lamentele degli imprenditori», sottolineando come sia a conoscenza che l’abbandono di rifiuti prosegua, evidenziando però come gli interventi per la loro rimozione avvengano in tempi rapidi «Sono a conoscenza di abbandoni di rifiuti da parte di incivili che però nel giro di 3 giorni dalla segnalazione vengono sempre rimossi» ha detto l’assessore prima di entrare nel merito degli interventi svolti da gennaio fino al 2 luglio 2020, periodo nel quale sono state necessarie 24 ore di bonifica delle zone critiche per raccogliere materassi, bobine dei camion, sacchi con rifiuti vari e mobili.

Quanto ai controlli, Varisco ha rassicurato su come gli agenti di polizia locale monitorino costantemente la zona, annunciando l’arrivo di una telecamere fissa nella zona che si aggiungerà a quelle mobili.