Segrate, mascherine nuove di zecca per la signora Carla, classe 1920

Le avevano rubato le mascherine dalla casella della posta. Il Sindaco Micheli ha deciso di riconsegnarle di persona

credit: Paolo Micheli

«Con questa vado immediatamente a fare la spesa al supermercato. Mascherina e guanti, la protezione è fondamentale e io non voglio certo ammalarmi» Così ha detto la signora Carla – classe 1920 e 100 anni tra pochi giorni – al Sindaco Paolo Micheli quando le ha portato le mascherine a casa. Durante la distribuzione dei dispositivi lavabili da, in piena emergenza covid, alcuni erano spariti. Qualche Segratese, infatti, ha trovato vuota la casella della posta. Un gesto odioso – che per fortuna non si è ripetuto spesso – e che ha coinvolto anche Carla che vive a Milano 2.

La riconsegna

La signora ha avvisato il Comune dell’accaduto solo ieri, Giovedì 4 giugno. Saputa la notizia, il Sindaco ha deciso di portarle di persona le sue due nuove mascherine lavabili.

«Carla ha ancora l’energia di una ragazzina – ha scritto il primo cittadino – Mi ha accolto con grande affetto e calore e mi ha raccontato che non la spaventa nulla e che adora ancora fare passeggiate assieme a una sua giovane amica di 89 anni! Segratese da cinquant’anni, Carla è una vera forza della natura».