Melzo, arrestati fratelli con il pollice verde

In casa avevano Marijuana, una cabina per la coltivazione e un bilancino

Due fratelli, di 33 e 20 anni, sono stati arrestati dai carabinieri a Melzo per il reato di “coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti”. Trovati con marijuana e attrezzatura per la coltivazione in casa sono stati processati per direttissima e condannati all’obbligo di dimora.

La segnalazione e la perquisizione

I militari della stazione di Melzo avevano ricevuto la notizia della presenza di droga all’interno dell’abitazione dei due fratelli e così hanno deciso di far scattare una perquisizione nella notte tra Sabato 16 e Domenica 17 maggio. In camera da letto sono stati recuperati 140 grammi di infiorescenze di marijuana. Ma la vera sorpresa i carabinieri l’hanno avuta andando in balcone, dove era stata installata una cabina per la coltivazione, con tanto di sistema di areazione e luci e, all’interno, una pianta di marijuana di un metro.

L’arresto e il processo

Arrestati, i due fratelli hanno passato tutto il weekend agli arresti domiciliari. Oggi, Lunedì 18 maggio, sono stati processati per direttissima in videoconferenza – causa misure anticontagio – con il Tribunale di Milano. L’udienza si è conclusa con l’obbligo di dimora nel comune di Melzo.