Cologno, Consiglio “virtuale”: l’opposizione non si fida

La minoranza chiede un sopralluogo in aula consiliare per valutare la possibilità di svolgere il Consiglio in presenza

Giovedì 14 maggio si svolgerà il prossimo Consiglio Comunale di Cologno Monzese. Sarà una seduta online, come quelle organizzate da tanti comuni della Martesana nella prima fase dell’emergenza sanitaria. Ma a cologno si respira un clima che va oltre le normali dinamiche maggioranza-opposizione e sconfina in una forte diffidenza dei consiglieri che si contrappongono all’Amministrazione Rocchi. Proprio loro, infatti, hanno chiesto che il Consiglio Comunale, che voterà anche dell’adesione della città a CEM Ambiente per la gestione dell’igiene urbana, si svolga in presenza con le dovute precauzioni e non con un metodo, quello a distanza, che per loro non garantirebbe «regole certe sulla votazione e sulla garanzia del numero legale».

La diffidenza alla base della richiesta

«Riteniamo, vista l’importanza dei temi all’ordine del giorno  – hanno scritto i consiglieri – che la seduta non possa essere liquidata senza una corretta discussione vista l’importanza degli argomenti, oltretutto quando presenti in aula abbiamo più volte limitato le scorrettezze della lega e del “loro” Presidente del Consiglio (ndr… Fabio Della Vella)».
Da qui la richiesta di procedere ad un sopralluogo della Sala Consiliare per verificare la possibilità di svolgere il Consiglio in presenza, mettendo in sicurezza le postazioni dei consiglieri «Si parla di una nuova fase dopo quella del dolore e della tanta paura che la nostra città ha vissuto negli scorsi due mesi. L’Amministrazione comunale – è l’appello delle opposizioni – se ne deve fare carico mostrando alla cittadinanza tutto lo sforzo che le compete perché le istituzioni pubbliche lavorino nella “nuova normalità”»

I Consiglieri che hanno fatto la richiesta

A chiedere lo svolgimento del Consiglio Comunale a Vila Casati sono: Giovanni Cocciro (PD); Alessandro Del Corno (PD); Luciano Cetrullo (PD); Raffaella De Mastro (Forza Italia); Sergio Spinapollice (Forza Italia); Giovanni Rametta (Forza Italia); Salvatore Biafora (indipendente); Monica Motta (Movimento 5 Stelle); Loredana verzino (Cologno Solidale e Democratica); Alessandro D’Erchie (indipendente)