Cassina, associazioni sportive: i “buoni” per la ripertenza

Le realtà sportive del territorio hanno deciso di aiutare i loro iscritti

Tra le tante attività sospese a causa del covid-19 ci sono quelle sportive, soprattutto di squadra. Realtà che da un momento all’altro hanno dovuto sospendere allenamenti, partite e gare. Atleti, amatoriali e professionisti, che non si sono più potuti allenare, non hanno più potuto vedere i loro compagni di squadra e si sono trovati con quote già pagate.

Si riparte dai buoni

Proprio quest’ultimo aspetto può incidere sulle tasche delle famiglie, in un momento non economicamente felice e, forse, compromettere la prosecuzione dell’attività sportiva per il prossimo anno quando, si spera, sarà possibile ritornare in campo. Per venire incontro ad atleti e famiglie, le associazioni di Cassina de’ Pecchi hanno deciso di emettere dei buoni da utilizzare la prossima stagione sportiva.

«Non abbiamo mai smesso di pensare ai nostri tesserati e alle famiglie anche in vista della ripartenza, che ad ora non sappiamo quando sarà, ed è per questo che siamo lieti di comunicare – hanno scritto – di aver individuato una soluzione volta a garantire il recupero del periodo che i nostri atleti non hanno potuto usufruire per una causa che sicuramente non dipende da noi».

E la soluzione sono appunto i “buoni”, che verranno dati agli atleti iscritti e in regola con i pagamenti con le modalità che saranno indicate dalle associazioni sportive «E’ per noi un grande sforzo – hanno sottolineato – ma crediamo fermamente che tutti dobbiamo fare la nostra parte per sostenerci a vicenda e affrontare questa emergenza uniti».