Brugherio, la biblioteca compie 60 anni e festeggia con il prestito a domicilio

Il servizio sarà attivo dal 18 maggio

library

La Biblioteca Civica di Brugherio ha compiuto 60 anni di attività il 14 maggio. L’Amministrazione comunale in occasione della ricorrenza ha attivato il servizio Prestito a domicilio realizzato con una collaborazione inedita e proficua tra i bibliotecari e i volontari di alcune associazioni del territorio.

Un servizio di prossimità alla cittadinanza

Il logo del prestito a domicilio è di Riccardo Rappa.

Da lunedì 18 maggio potrebbero riaprire le Biblioteche e tornare in circolazione i libri, le riviste, i CD e DVD e sarà proprio da lunedì che sarà attivo il prestito a domicilio. Il servizio, riservato agli iscritti residenti o domiciliati in città, sarà attivo telefonicamente o inviando una mail – qui tutte le informazioni nel dettaglio-. Gli utenti potranno richiedere in prestito fino a  cinque risorse tra libri, riviste, CD e DVD, ma non sarà ancora possibile richiedere il prestito inter-bibliotecario.

«Non sappiamo ancora come e quando sarà possibile riaprire – ha dichiarato il Sindaco Marco Troiano – ed è per questo che dalla fantasia e dalla determinazione dei bibliotecari è nata una nuova idea. Un ringraziamento ancora una volta alle associazioni – ha continuato il Sindaco -, che tanto bene stanno facendo alla nostra città nel mettersi a disposizione di tutti, per attivare progetti nuovi. Sono certo – ha infine concluso – che saprete apprezzare questa nuova opportunità, che ci consente di tornare a far circolare idee, materiali e pensieri sicuramente utili, anche per affrontare questa situazione».

La consegna, che avverrà nei pomeriggi di martedì, giovedì e venerdì, sarà effettuata a cura dei volontari delle associazioni che hanno aderito al progetto: Croce Rossa Italiana, Banca del tempo, Croce Bianca e la Associazione Nazionale Alpini.

Partecipa come volontario

Per chi volesse, è anche possibile dare la propria disponibilità come volontario per le consegne: basterà rivolgersi alle associazioni che hanno aderito al progetto, facendo un tesseramento anche solo temporaneo, ma necessario per le tutele assicurative.

Augusta Brambilla