In arrivo 20mila mascherine per le RSA della città metropolitana

La vicesindaca Arianna Censi «Solo attraverso la solidarietà e la coesione si potrà uscire da questa emergenza»

Parte oggi Giovedì 9 aprile, nelle Residenze Sanitarie Assistenziali dei comuni della provincia di Milano e Brescia, la distribuzione di 50mila mascherine che verranno consegnate dai volontari della protezione civile seguendo le indicazioni dell’agenzia della Tutela della Salute, che ha individuato le RSA che saranno fatte oggetto della donazione.

Le mascherine

È stato il Politecnico di Milano a fare il dono alla città metropolitana di un quantitativo di 20mila mascherine, che erano precedentemente state regalate all’Ateneo da un gruppo di ex studenti cinesi che avevano frequentato l’università milanese.

«In questi momenti difficili – ha detto la vicesindaca Arianna Censi – tutti ci stiamo rimboccando le maniche per attivare percorsi virtuosi di collaborazione istituzionale, in questo caso con il Politecnico, l’Agenzia delle Dogane e ATS, per rispondere alle esigenze dei 133 comuni dell’area metropolitana milanese e ove possibile anche in altre province in difficoltà». Alle 20mila mascherine in consegna alla provincia meneghina infatti, se ne aggiungono altre 30mila, questa volta mandate dalla Cina e dirette alle RSA della Val Camonica, che ne aveva fatto urgente richiesta.