Il Chiringuito di Carugate si reinventa e lancia la pizza a domicilio (Video-Intervista)

Tra sanificazioni straordinarie e consegne in giro per il paese, lo staff è già tornato al lavoro, prestando attenzione al rispetto di tutte le norme

A inizio marzo tutto era pronto per la grande novità dell’anno al Chiringuito di Carugate: l’introduzione della nuova pizza al trancio. L’emergenza sanitaria poi ha costretto il locale – insieme a tutte le altre attività lombarde – ad abbassare la saracinesca per diverse settimane. Adesso, a un mese di distanza da quella che doveva essere l’inaugurazione ufficiale, il Chiringuito ha deciso di lanciare il nuovo servizio di consegna a domicilio che, per tutta la durata dell’emergenza Covid-19, avverrà senza alcun costo aggiuntivo.

«Avevamo iniziato il progetto della pizza al trancio che doveva essere la novità della stagione primavera-estate – ha commentato Davide Maiolo, proprietario del locale – e ci dispiaceva abbandonarla visto che c’era tanto entusiasmo. Ora vediamo che c’è una richiesta elevata e ne siamo molto contenti».

«Ci siamo sentiti in dovere di offrire questo servizio senza costi aggiuntivi – ha proseguito –. Il cliente purtroppo non può uscire, perciò cerchiamo di andargli incontro senza caricarlo di ulteriori spese».

Il ritorno al lavoro

Nelle prime settimane di emergenza il Chiringuito era stato uno dei primi locali della Martesana a decidere di chiudere temporaneamente alla clientela in via precauzionale. Una decisione volta alla tutela della salute dei clienti e del proprio staff, che adesso, da circa una settimana, è finalmente tornato al lavoro.

Negli scorsi giorni, infatti, i gestori del Chiringuito hanno approfittato del periodo di chiusura per dare una ripulita al locale attraverso la tinteggiatura delle pareti e un servizio di sanificazione straordinaria. In cucina, nel frattempo, i membri dello staff lavorano per preparare le pizze da asporto, facendo attenzione a rispettare tutte le nuove norme di sicurezza.

«Da poco più di una settimana abbiamo ripreso il servizio – ha spiegato Davide Maiolo -. Lavoriamo in poche persone e anche da soli in alcune fasce orarie. Ognuno sta nel suo spazio di lavoro e cerchiamo di evitare tutti i contatti. Indossiamo sempre mascherine e guanti: per noi la pulizia è sempre la prima cosa».

«Purtroppo non possiamo essere operativi al 100%. Dobbiamo sempre cercare di lavorare in sicurezza e questo in alcuni casi ci limita parecchio».

La pizza è già un successo

È passata soltanto una settimana dal lancio del nuovo servizio di pizza a domicilio, ma la novità del Chiringuito sembra già aver ricevuto numerosi apprezzamenti, tanto che nei primi giorni di attività sono stati esauriti tutti gli impasti a disposizione.

Per prenotare la nuova pizza al trancio del Chiringuito, chiama il numero 334-3033842 oppure manda un messaggio alla pagina Facebook ufficiale.

Articolo Publiredazionale