Didattica online: a Cologno servono notebook e tablet

I dispositivi devono essere dotati di telecamera e microfono. Angelo Rocchi:«Ringrazio fin da ora chi vorrà essere generoso»

Con lo scoppio dell’epidemia da covid-19 studenti e insegnanti delle scuole, dalle elementari alle superiori, si sono trovati catapultati nella didattica a distanza, online. Quella che prima era un’avanguardia innovativa oggi è una necessità con la quale il mondo della scuola si troverà a convivere probabilmente fino a settembre, come annunciato dal Ministro all’Istruzione Lucia Azzolina.

Solo che per fare la didattica online servono gli strumenti che non tutte le famiglie hanno e possono permettersi. Per questo motivo il Comune di Cologno Monzese ha avviato una raccolta di tablet e notebook dotati di videocamera e microfono. Diversi ne sono già stati donati, ma ancora non basta per darne uno ad ogni studente della città. Dunque la ricerca continua e chi fosse interessato può scrivere a infocovid19@comune.colognomonzese.mi.it indicando il modello, il numero di telefono e l’indirizzo di chi fa la donazione.

L’appello di Rocchi

«Alcune scuole del nostro territorio sono ancora in difficoltà perché non riescono a coprire il fabbisogno di notebook e tablet per gli studenti che ora sono chiamati a seguire la didattica a distanza – ha scritto il Sindaco Angelo Rocchi -. Ci sono già arrivate alcune donazioni che abbiamo già consegnato agli istituti scolastici ma non sono sufficienti. Ringrazio di cuore chi ha voluto partecipare e ringrazio fin da ora chi vorrà essere generoso».