Vimodrone «Sotto la divisa donne e uomini con la loro sensibilità»

Alzaia chiusa. In un insolito silenzio, gli agenti della Polizia Locale leggono una poesia, un messaggio di conforto che scalda il cuore dei cittadini

Foto scattata a gennaio, durante la presentazione del Report 2019 della Polizia Locale di Vimodrone

Domenica 22 marzo è la prima Domenica di primavera e, come stabilito, a Vimodrone il tratto di alzaia è chiuso a ciclisti e pedoni. Gli agenti di Polizia Locale di Vimodrone, in servizio per assicurarsi che le persone restino in casa, hanno sorvegliato il sentiero posto sotto divieto. Ma sul Naviglio Martesana non c’era nessuno, nonostante il sole. Un momento di quiete che gli agenti hanno colto, tra giorni tumultuosi fatti di chiamate, ordinanze ed emergenze, per leggere ai cittadini una poesia «E’ un piccolo gesto – ha commentato il Comandante Giovanni Pagliarini ma dal valore enorme perché dietro una divisa ci sono donne e uomini con la loro sensibilità, ed io sono orgoglioso di loro».

Far rispettare decreti e ordinanze e quando occorre redarguire, ma saper anche rassicurare se necessario. Sono centinaia le chiamate che sono arrivate in poche settimane e a cui gli agenti hanno risposto, per chiarire una domanda, ascoltare una segnalazione o dare un sostegno. Hanno offerto aiuto e conforto alle persone in isolamento quando ogni giorno sono andate a casa loro per controllare che la quarantena fosse rispettata.
Tutte queste sono azioni che le forze dell’ordine mettono in campo tutti i giorni schierandosi in prima fila, assieme a personale medico e Protezione Civile, nella battaglia contro il contagio.

La poesia

I versi – che contano molte condivisioni sui social – sono attribuiti alla poetessa irlandese Kathleen O’Meara e si ispirano a un testo della scrittrice italiana Irene Vella, apparso sul suo blog l’11 marzo.

E la gente rimase a casa
e lesse libri e ascoltò
e si riposò e fece esercizi
e fece arte e giocò
e imparò nuovi modi di essere
e si fermò
e ascoltò più in profondità
qualcuno meditava
qualcuno pregava
qualcuno ballava
qualcuno incontrò la propria ombra
e la gente cominciò a pensare in modo differente
e la gente guarì.

E nell’assenza di gente che viveva
in modi ignoranti
pericolosi
senza senso e senza cuore,
anche la terra cominciò a guarire
e quando il pericolo finì
e la gente si ritrovò
si addolorarono per i morti
e fecero nuove scelte
e sognarono nuove visioni
e crearono nuovi modi di vivere
e guarirono completamente la terra
così come erano guariti loro.

 

 – And The People Stayed Home,
   Kathleen O’Meara (16 marzo 2020)