Pioltello, una fila troppo lunga davanti all’Esselunga

E' dovuta intervenire anche la Polizia Locale che ha denunciato anche un cittadino. Gaiotto«Non stanno commettendo un reato, ma non vogliono proprio capirla»

Non si vedono più gli scaffali vuoti, ma fuori dai supermercati continuano a formarsi lunghe file di persone in attesa per fare la spesa. Armati di mascherina e pazienza, in molti non si fanno scoraggiare dai tempi di attesa e decidono di aspettare anche per un’ora e mezza il loro turno.

Veri e propri assembramenti, spesso tollerati per venire incontro alle esigenze delle persone di fare la spesa che, però, in alcuni casi, diventano eclatanti. Questa mattina all’Esselunga di Pioltello si è formata una fila così lunga da convincere l’Amministrazione Comunale a far intervenire la Polizia Locale che ha  anche denunciato di un cittadino che voleva a tutti i costi entrare al supermercato.

Le reazione dell’Amministrazione Comunale

«Qui nessuno corre, non ci sono cagnolini, non sono adolescenti che corrono, stranieri che bivaccano, ragazzi che fanno gli scemi. Ma sono persone come noi, civili, che non stanno commettendo un reato ma che non vogliono proprio capirla. Vedo gente in coppia (avevamo detto uno per famiglia) e siete in troppi. Anche se mantenete 5 metri non avete capito nulla! Stiamo chiedendo a commesse e dipendenti dei negozi (piccoli e grandi) di rimanere aperti perché abbiate sempre cibo. Lo fanno con sforzo e rischio. È inutile cantare dai balconi, accendere ceri, spendere belle parole per i medici e poi fate 2 ore di fila» ha scritto il vicesindaco Saimon Gaiotto.

«A Pioltello i nostri negozi di generi alimentari sono aperti, i nostri commercianti sono aperti per noi, stanno lavorando per noi. Andate da loro, li trovate tutto e soprattutto non avete queste cose, non dovete aspettare ore l’uno accanto all’altro. Andate a fare la spesa nel negozio vicino a casa» ha aggiunto l’assessore al Commercio Paola Ghiringhelli.