Lontani ma vicini: i Comuni mettono in campo la solidarietà

A Vimodrone e Pioltello tra le iniziative anche quelle delle biblioteche pensate per i bambini, per portare la letteratura direttamente a casa

Non solo servizi per soddisfare i bisogni di prima necessità, fondamentali adesso per le persone più deboli, ma anche attività indirizzate a mantenere la sensazione di vicinanza che, nel momento di emergenza che stiamo vivendo, mina la socialità e rischia di isolare gli individui dentro le proprie case. Nel rispetto delle norme di comportamento emanate dal Governo, ecco che alcuni Comuni del territorio hanno portato avanti delle proposte per far sentire unita la cittadinanza anche stando a distanza.

Vimodrone

La biblioteca comunale di Vimodrone al grido «La letteratura non si ferma» ha lanciato l’iniziativa pensata per l’intrattenimento dei bimbi, per cui una volta al giorno viene pubblicata una video-lettura, come quella che potete vedere qui sotto, tratta dal libro Tea e Marcello carota e pisello. Altre letture si possono ascoltare alla pagina @LibriCoccoleEmozioniBibliotecaVimodrone.


Oltre i pasti caldi a domicilio, nel Comune di Vimodrone sono al vaglio del Centro Operativo Comunale ulteriori nuovi servizi finalizzati alla consegna gratuita di farmaci a domicilio per gli over 65 e di recapito della spesa a casa, entrambi attivati grazie alla collaborazione con i commercianti locali.

Pioltello

A casa con voi è un’iniziativa del Comune di Pioltello, che ha come idea quella di «regalare momenti di spensieratezza» ha spiegato il vice sindaco Saimon Gaiotto. Musica, fiabe, esercizi per l’allenamento da casa e tante altre idee, che verranno svelate giorno per giorno sulla pagina del Comune, per stare vicini anche quando si è costretti a stare lontani.

Nata anche per celebrare il 100° anniversario del grande scrittore per bambini Gianni Rodari – a cui è intitolata anche la scuola di Seggiano – Favole al telefono è un’iniziativa della biblioteca di Pioltello rivolta ai bambini per passare «un quarto d’ora senza pensieri visto il coronavirus».

La Città ha inoltre già attivato il servizio di consegna a domicilio di farmaci e pasti. Qui l’elenco completo: