Covid-19: la Cina invia in Lombardia medici e attrezzature sanitarie

Dalla Cina sono arrivati 12 medici esperti, 400.000 mascherine e attrezzature per la terapia intensiva

Foto del Governatore Attilio Fontana

“Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino”. Questa la frase stampata su uno striscione che la delegazione cinese, arrivata a Milano Malpensa Mercoledì 18 marzo per portare aiuti sanitari, tiene ai piedi dell’aereo.

Gli aiuti e il ringraziamento di Fontana

La Cina ha inviato in Lombardia – la regione italiana più colpita dal covid-19 – 12 esperti medici e 17 tonnellate di dispositivi sanitari.Monitor e respiratori utilizzati nei reparti di terapia intensiva, medicinali, dispositivi di protezione personale e reagenti chimici per i test di cui il sistema sanitario lombardo ha gran bisogno.

Cina e Italia, due paesi distanti, geograficamente e culturalmente, accomunati dalla lotta, anche se non contemporanea, contro un nemico insidioso, subdolo.

«È atterrato questo pomeriggio a Malpensa il volo, proveniente dalla Cina, con medici e materiale in donazione destinato agli ospedali lombardi. Sono arrivate oltre 400.000 mascherine, indumenti protettivi medici, diversi preziosi ventilatori e altro materiale ospedaliero.Un aiuto concreto di cui abbiamo certamente bisogno. Grazie!» ha scritto il Governatore della Lombardia Attilio Fontana.