Coronavirus, ecco gli aiuti messi in campo dai Comuni della Martesana

In un momento di difficoltà generale, alcuni comuni hanno deciso di offrire un aiuto concreto ai propri cittadini

IronMex day mani solidarietà unione persone

I recenti provvedimenti approvati dal Governo per contenere la diffusione del Coronavirus hanno portato all’interruzione di diversi servizi anche nei paesi della Martesana. In questo momento di grande difficoltà ci sono però alcuni Comuni che hanno deciso di farsi carico del problema, andando incontro ai propri cittadini – in particolare famiglie e anziani – attraverso aiuti economici o con il potenziamento di alcuni servizi comunali.

Cologno Monzese

A Cologno la giunta guidata dal Sindaco Angelo Rocchi ha disposto l’erogazione di un contributo economico alle scuole della città, che renderà possibile l’acquisto di materiale per l’igiene personale ed ambientale.

Pessano con Bornago

Diversa la linea adottata a Pessano, dove l’amministrazione comunale si sta attivando per cercare di sostenere i costi di alcuni servizi legati al mondo scolastico, che, pur essendo stati sospesi, le famiglie continuano a pagare.

«La volontà dell’amministrazione è quella di farsi carico della quota a carico delle famiglie per i servizi di: asilo nido, pre e post-scuola e Scuolabus», ha spiegato il Sindaco Alberto Villa. «Stiamo valutando insieme agli uffici il modo in cui sia possibile farlo compatibilmente con le disponibilità di bilancio. Vi assicuriamo però che stiamo lavorando in questa direzione».

In aggiunta, il Comune ha attivato il servizio di consegna pasti a domicilio (al costo di 4,70€) e il servizio di assistenza domiciliare. Per informazioni è possibile contattare gli uffici comunali durante gli orari di apertura al n. 02959697218 e 02959697255.

Pioltello

A Pioltello si è puntato invece sull’assistenza agli anziani attraverso l’attivazione di un servizio gratuito di consegna farmaci a domicilio. L’iniziativa, che è stata resa possibile dalla collaborazione tra il Comune di Pioltello e la partecipata Farcom, resterà attiva fino al 31 marzo per tutti i cittadini over 65.

Per richiedere la consegna a domicilio basterà chiamare la Farmacia di Pioltello al n. 0292104150, oppure rivolgendosi al call center gratuito al n. 0287176193. È possibile avere ulteriori informazioni sul servizio consultando il sito ww.pharmap.it.

Segrate

A Segrate l’amministrazione comunale ha deciso di potenziare i servizi comunali dedicati alle persone in difficoltà, come l’assistenza domiciliare, la consegna dei pasti a domicilio e l’attività dei volontari del servizio civile, che possono provvedere all’acquisto di farmaci o di beni alimentari.

Per usufruire di questi servizi basta rivolgersi al Segretariato Sociale del Comune chiamando uno dei seguenti numeri: 02-26902373, 02-26902357, 02-26902216.

Vignate

Anche a Vignate, come a Pioltello, è stato attivato il servizio gratuito di consegna a domicilio di farmaci e parafarmaci per gli over 65. Per usufruire del servizio basta chiamare la Farmacia comunale al n. 0295364169 oppure il call center al n. 0287176193.

Vimodrone

A Vimodrone l’amministrazione comunale ha deciso di far fronte all’emergenza attraverso provvedimenti tempestivi che offrano un aiuto concreto ai cittadini. Il primo di questi sarà l’attivazione di un numero di telefono speciale, dove – a partire da lunedì 9 marzo – sarà possibile prenotare un servizio di pasti caldi a domicilio per gli anziani e persone con disabilità.

Pre prenotare il pasto – al costo di 6,25€ – è necessario contattare il 3669395096 dalle 8.30 alle 10.30 dal lunedì al venerdì.

«Una comunità matura – ha commentato il Sindaco Veneroni – si dimostra tale se in questi momenti rimane unita senza perdere di vista nessuno».

Il contributo di Esselunga

Oltre ai singoli Comuni, ci sono aziende private che si stanno attivando per dare il proprio contributo a fronte della situazione di emergenza sanitaria. Esselunga, per esempio, ha donato 2,5 milioni di euro a una serie di ospedali e istituti di ricerca, che in queste settimane sono stati protagonisti nella lotta al contagio da Coronavirus.

Dal 6 marzo, inoltre, per tutti i clienti over 65 la consegna a casa della spesa sarà gratuita.