Vimodrone, ridistribuite le deleghe assessorili. «Nuovo slancio all’azione politica»

Tutti gli assessori sono stati riconfermati

Ridistribuizione delle deleghe per Vimodrone: è in occasione del termine di metà mandato (le amministrative che hanno visto emergere l’attuale maggioranza politica risalgono al giugno 2017), che il sindaco Veneroni ha riconfermato gli assessori in carica, ridistribuendone le deleghe.

«Ho rinnovato la fiducia ai miei assessori»

Solo qualche piccolo cambiamento, quindi, che non modificherà in alcun modo i pesi politici. «Dopo una verifica congiunta e condivisa con le varie forze politiche, con la giunta e la maggioranza consigliare – ha affermato il sindaco Dario Veneroni -, in occasione della verifica di metà mandato, ho personalmente rinnovato la fiducia ai miei assessori, apportando qualche opportuna correzione all’assegnazione delle deleghe assessorili che non comporta alcuna modifica nei pesi politici dell’attuale maggioranza, se non un rinnovato slancio nell’azione politica e amministrativa, verso il pieno conseguimento degli obiettivi di mandato per i quali i cittadini ci hanno accordato la loro preferenza. Ci attendono – ha proseguito il sindaco – nuove e importanti sfide che abbiamo la volontà di intraprendere per continuare a migliorare la qualità dei servizi offerti e di conseguenza la vita dei nostri concittadini, e per farlo è necessario il contributo e la competenza di tutta la squadra che sono orgoglioso di rappresentare».

Vimodrone, le ridistribuzioni 

L’Assessore Maria Anna Vannucchi ottiene le deleghe al bilancio, tributi, turismo, diritti degli animali, famiglia, pari opportunità, politiche del lavoro, fonti rinnovabili ed efficientamento energetico.

Osvalda Zanaboni mantiene la carica di vicesindaco, con delega ai lavori pubblici, patrimonio, manutenzioni, verde pubblico, arredo urbano, edilizia pubblica, servizi cimiteriali.

All’assessore Luigi Verderio vanno le politiche sociali, oltre all’urbanistica, edilizia privata, mobilità, politiche per la casa, ambiente e gestione rifiuti.

Marco Albertini ottiene le deleghe all’istruzione, edilizia scolastica, asili nido, cultura, biblioteca, volontariato, integrazione e interculturalità.

All’Assessore Enzo Gregoli vanno sport e tempo libero, salute, commercio, attività produttive, servizi informativi, innovazione e smart city.

Il primo cittadino Dario Veneroni si riserva come competenze dirette le deleghe a polizia locale, protezione civile, servizi demografici, affari generali e istituzionali, affari legali e contratti, comunicazione, partecipazione, diritti civili, legalità e trasparenza, cooperazione internazionale, politiche giovanili, grandi eventi, periferie, partecipazioni comunali e personale.