Stop ai Senatori a Vita ed elezione diretta del Presidente: la Lega di Cernusco raccoglie le firme

Contestualmente alla raccolta firme inizierà il tesseramento della Lega di Cernusco. Cecchinato:«Confermare il trend positivo e allargare la squadra»

La Lega di Cernusco sul Naviglio da il via alla campagna di tesseramento con due appuntamenti, Sabato 15 febbraio dalle 15.00 alle 18.30 e Domenica 16 febbraio dalle 9.30 alle 12.30, in piazza Matteotti.

Il tesseramento sarà anche l’occasione per raccolgiere le firme per due battaglie dei legisti: una, l’introduzione del sistema maggioritario uninominale puro, più recente, l’altra, l’abolizione dell’istituto dei Senatori a Vita, storica.

«Il tesseramento – ha detto Luca Cecchinato, Capogruppo Lega in Consiglio Comunale  – è un momento importante per i nostri iscritti. l’obiettivo è quello di confermare il trend positivo allargando la squadra. Contestualmente – ha proseguito – raccoglieremo le firme per queste due importanti proposte di legge, volte a garantire la governabilità e la stabilità del nostro sistema politico».

MAGGIORITARIO PURO

Mentre le forze politiche che sostengono il Governo, visti gli equilibri, sono ormai orientati verso un proporzionale, la Lega – primo partito nazionale – ha l’obiettivo di fare il pieno alle prossime elezioni legislative, introducendo un sistema maggioritario puro. Dopo la proposta di cinque consigli regionali a trazione leghista, bocciata dalla Consulta, il partito guidato da Salvini riprova la via referendaria con la raccolta firme.

Oltre alla legge elettorale, i leghisti puntano a introdurre l’elezione diretta del Presidente della Repubblica, misura che andrebbe a incidere fortemente sull’assetto costituzionale, ma che nel breve periodo non costringerebbe il carroccio a non toccare palla, in caso di sopravvivenza dell’attuale Governo, per l’elezione del prossimo inquilino del Quirinale che avverrà nel 2022.