Premio Città di Melzo: ecco a chi andranno le benemerenze

Premiate persone e associazioni che si sono distinte nel campo del volontariato, dello sport e della musica

Immagine di repertorio

Ora si sanno i nomi dei cittadini e delle associazioni – che si sono distinti per il loro operato di alto valore etico – ai quali L’Amministrazione Comunale ha assegnato il Premio Città di Melzo 2020.

Un riconoscimento a chi ha tenuto alto il prestigio di una comunità

La benemerenza civica è un’onorificenza che viene concessa da un comune italiano ad un cittadino, organizzazione, associazione o ente che con opere concrete nel campo delle scienze, delle arti, dell’industria, del lavoro, della cultura, della scuola, dello sport o con iniziative di carattere sociale, assistenziale, filantropico o con atti di coraggio siano stati di aiuto ai propri concittadini o abbiano esaltato il prestigio della città. I cittadini insigniti di tale onorificenza si definiscono cittadini benemeriti. Tale onorificenza viene assegnata dal sindaco e successivamente la giunta comunale delibera la scelta definitiva dei premiati e l’assegnazione dell’attestato di civica benemerenza.

Chi sono i benemeriti

Un appuntamento significativo per la città che premierà il volontariato, lo sport e la musica.
Il premio Città di Melzo, giunto alla 15° edizione, vedrà conferire i riconoscimenti nella serata del 22 marzo alle 21.00 presso il Teatro Trivulzio a Melzo a Cremonesi Valerio (A.I.D.O.) per la lunga attività di volontariato e l’impegno a livello sociale, a Vailati Fulvio per le sue doti di campione di ginnastica e Direttore Tecnico della Nazionale, allo Sci Club Alpinistico Melzese-SCAM nel 50° anno di attività per avere diffuso la cultura e la passione per lo sci e la montagna e infine al Maestro Mancino Maurizio per l’attività professionale di altissimo livello come organista e direttore di coro.

Augusta Brambilla