Le letture dei ragazzi de il Germoglio nelle scuole di Cernusco 

Sono diversi gli utenti del Servizio Formazione Autonomia (SFA) che ogni martedì leggono storie ai bambini delle scuole 

Tornano le iniziative del servizio SFA (Servizio Formazione Autonomia) che la cooperativa Il Germoglio – da anni attiva a Cassina e su tutto il territorio circostante con attività volte a migliorare la vita di persone con disabilità più o meno gravi – porta avanti con i bambini della scuola primaria. Si tratta di momenti dedicati alla lettura che coinvolgono i ragazzi del Servizio e i piccoli studenti, permettendo uno scambio che arricchisce entrambi, e che si svolge a Cernusco.

LE LETTURE DE IL GERMOGLIO

Con gli anni e l’aumentare dell’esperienza i lettori della Cooperativa sono diventati sempre più sicuri e capaci di attirare l’attenzione dei loro giovani ascoltatori, sviluppando passioni e competenze, come quella di Giuseppe per il disegno, inclinazione messa al servizio dell’attività attraverso l’illustrazione delle fiabe.

Il calendario delle attività, organizzate dalla coordinatrice Marilena Marrone, quest’anno prevede che le letture avvengano nella primaria Mosé Bianchi di Cernusco il martedì mattina a opera di Giuseppe e Lorenzo e il giovedì pomeriggio con Elisa e Arianna – accompagnate dal volontario Alessandro Piantanida – e con Martina Eleonora e Geraldine accompagnate dal  maestro Vanni Mosca.

LE BIBLIOTECHE: UN LUOGO DA VALORIZZARE

La scelta dei testi da presentare è svolta con accuratezza consultando le biblioteche del territorio, in particolare quelle di Cassina e Carugate. Prima degli incontri con educatori e volontari i ragazzi si preparano, studiando come presentare la storia con le intonazioni e i ritmi migliori. Significativa è proprio la valorizzazione che viene data alle biblioteche, in quanto luogo culturale aperto e accessibile a tutti, in cui l’inclusione è pratica quotidiana.

«Le letture sono un’esperienza arricchente per tutti, in quanto danno la possibilità di dare risalto alle competenze dei ragazzi del Germoglio permettendo di vivere momenti di confronto e partecipazione – hanno sottolineato i responsabili del servizio -. I bambini della scuola primaria possono inoltre prendere consapevolezza del valore di ogni persona, e magari anche essere aiutati a sviluppare l’amore per la lettura e per le storie.»