Cassina, commercio di vicinato: un fondo di 20.000 euro per le ristrutturazioni

Il contributo potrà coprire fino al 50% della spesa. L'assessore Lucia Marino: «Lavorare insieme per armonizzare e valorizzare il commercio di vicinato»

Il commercio di vicinato non solo come romantico ricordo ma come parte viva, collante di una comunità. Con questo obiettivo l’amministrazione di Cassina dé Pecchi ha pubblicato il “Bando pubblico per l’erogazione di contributi per azioni di riqualificazione degli immobili e degli spazi destinati al commercio”. Si tratta di 20.000 euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto fino al 50% del costo dell’investimento per un importo massimo di 3.000 euro per ogni attività con i requisiti necessari. «Un impegno, ma soprattutto una collaborazione attiva, lavorare insieme per armonizzare e valorizzare il commercio di vicinato – ha detto l’assessore al Commercio Lucia Marino –. Fare la spese nei negozi della nostra comunità – ha proseguito – vuol dire anche socializzare, fare quattro chiacchiere e cogliere i vantaggi migliori»

REQUISITI E PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Possono beneficiare dei contributi solo le piccole imprese che già nel 2019 abbiano iniziato azioni di riqualificazione di strutture destinate al commercio, al turismo e ai servizi. Per compilare la domanda – su apposito modulo – c’è tempo fino alle 12.00 del 28 febbraio. In caso di dubbi è possibile contattare l’ufficio Commercio del Comune di Cassina dé Pecchi allo 0295440213.