Occupazioni abusive, rifiuti e morosità: Cernusco e Aler insieme per dire basta

L'amministrazione comunale ha incontrato i rappresentanti di Aler per parlare di come migliorare la vivibilità negli alloggi comunali

Se è vero che l’unione fa la forza, la situazione degli alloggi comunali di Cernusco dovrebbe subire presto un netto miglioramento: è quanto sperato dall’Amministrazione comunale, che negli scorsi giorni ha incontrato i rappresentanti di Aler per dire basta ad abusivismo, abbandono di rifiuti e morosità.

ALER E COMUNE INSIEME NEL CONTRASTO AL DEGRADO

Un percorso di collaborazione volto a contrastare i fenomeni di degrado che abitualmente hanno luogo lì dove i controlli vengono meno e le situazioni più difficili vivono il loro corso: Aler e il comune di Cernusco si impegneranno affinché la situazione veda un netto miglioramento. Il vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali Daniele Restelli ha incontrato i rappresentanti dell’ente che gestisce le abitazioni insieme al comandante della Polizia Locale e ai dirigenti dei settori Servizi Sociali e Patrimonio ed Ecologia, per proseguire il dialogo iniziato ormai qualche anno fa sul tema della gestione delle case Aler presenti sul territorio.

«Dopo l’esperienza del Protocollo d’intesa sottoscritto da Comune e Aler per la rimozione dei veicoli abbandonati nelle aree di sosta presenti nei caseggiati Aler, inizia oggi un nuovo percorso comune nella direzione di migliorare la vivibilità e allo stesso tempo assicurare il rispetto delle regole da parte di tutti – ha sottolineato il vicesindaco Restelli -. Da tempo ormai i nostri Servizi Sociali insieme agli uffici che si occupano del Patrimonio hanno avviato una stretta collaborazione per monitorare le situazioni di morosità e difficoltà dei cittadini a cui è stata assegnata una casa comunale, con risultati positivi. Visti i buoni risultati di questo lavoro sinergico, abbiamo proposto quindi ad Aler di fare lo stesso insieme: ricognizione delle situazioni problematiche, confronto con Servizi Sociali e percorso comune per risolvere nel miglior modo possibile. Sono soddisfatto del riscontro positivo e certo che a breve daremo il via ad azioni comuni».

ABBANDONO RIFIUTI: UN PROBLEMA “INGOMBRANTE”

Non solo abusivismo e morosità: uno dei grandi problemi al momento è costituito dal costante abbandono di rifiuti ingombranti nei caseggati e della mancata raccolta differenziata. Nel tentativo di combattere il fenomeno si è pensato all’utilizzo di telecamere, che saranno installate entro la primavera svolgendo sia un lavoro di sorveglianza delle discariche abusive che, in ottica più generale, delle aree.

«Pensiamo che accanto a un lavoro di monitoraggio e di aumento della sicurezza dei caseggiati, sia importante soprattutto un dialogo costante e costruttivo con gli inquilini – ha spiegato il vicesindaco Restelli. Per questo con Aler continueremo, e anzi incrementeremo, i momenti di confronto con i nostri Servizi Sociali e con la Polizia Locale, con cui abbia già “in cantiere” nuove progettualità, in modo da dare ai residenti che hanno a cuore la cura dei condominii la possibilità di collaborare insieme a noi per migliorare la vivibilità dei caseggiati stessi.»