Il “fondo” di Satellite

Promuovere volontariato, lavoro e cultura dell'abitare. La Prefettura cerca partner per progetti da realizzare a Pioltello

La Prefettura di Milano cerca idee e partner per la promozione di azioni riguardanti il tema del volontariato, del lavoro e dell’abitare da sviluppare a Pioltello e, nello specifico, nel quartiere Satellite, interessato dalla presenza persone provenienti da diverse parti del mondo. I progetti di integrazione dei cittadini di paesi terzi saranno finanziati attraverso il “Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020  (F.A.M.E.)”, promosso dall’ Unione Europea.

OBIETTIVI

Gli obiettivi del progetto sono stati specificati dalla Prefettura di Milano: «I macro obiettivi del progetto – si legge sul sito della Prefettura – che si intendono perseguire sono finalizzati a promuovere il rafforzamento della rete di governance del fenomeno migratorio nel territorio di Pioltello attraverso il potenziamento e il supporto dell’ Ufficio Casa del Comune, oltre che la promozione di azioni sociali innovative volte a creare senso di appartenenza e a rafforzare l’infrastruttura sociale del Quartiere Satellite attraverso l’implementazione del welfare abitativo e dei servizi all’abitare mediante la “gestione integrata tecnico-sociale” come contenuto qualificante dell’ “housing sociale”; del lavoro, con processi che vadano dall’attivazione volontaria all’occupazione lavorativa stabile; del volontariato come leva e motore di capacitazione individuale e collettiva»

LA RETE

I progetti che verranno selezionati riceveranno la collaborazione del Comune di Pioltello, dei suoi Istituti scolastici– Niccolò Machiavelli, CPIA2- e del Tribunale di Milano. Inoltre, le iniziative saranno supportate da partner pubblici come il Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano, il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’università Bicocca e il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali dell’università Statale. Possono presentare un progetto nelle tre aree – Volontariato, Lavoro, Cultura dell’Abitare – i soggetti senza scopo di lucro.

COME PARTECIPARE

Per partecipare all’avviso pubblico è necessario far pervenire la proposta all’Ufficio Corrispondenza della Prefettura entro il 15 gennaio. La proposta progettuale, da candidare all’autorità responsabile del fondo, dovrà invece essere presentata entro il 28 febbraio.