Segrate: svastica e croce celtica sulla macchina del figlio dell’ex assessore Mazzei

Viviana Mazzei: «Sappiamo chi siete e questa volta mammina e papino non potranno coprirvi»

Una brutta e inquietante sorpresa per Viviana Mazzei – ex assessore di Segrate – che ha trovato la macchina del figlio incisa con croce celtica e svastica. Se trovarsi la macchina vandalizzata è già di per se disturbante, vedere chiari simboli che richiamano al nazifascismo lascia anche un sapore inquietante. Ignoranza o richiamo esplicito e consapevole al nazifascismo? Obiettivo casuale o scelta mirata dell’auto del figlio dell’ex assessore? Questi saranno aspetti che potranno essere chiariti una volta individuati i responsabili. Intanto l’ex assessore ha detto la sua su Facebook, convinta che i responsabili saranno presto individuati.

VIVIANA MAZZEI: «SAPPIAMO CHI SIETE»

Non ha nascosto l’amarezza e il fastidio Viviana Mazzei che – con un post su Facebook – ha lanciato un messaggio ai vandali. «Questa è la portiera della macchina di mio figlio – ha scritto –. Svastica e croce celtica. Grazie neofascisti di Redecesio, sappiamo benissimo chi siete, quello che non sapete voi  – ha proseguito – è che nel mio assessorato ho fatto in modo che in via delle regioni, dove voi avete espresso la vostra creatività, venissero installate delle videocamere, chissà se siete fotogenici!! Nei prossimi giorni le forze dell’ordine faranno il loro dovere, ma io mi chiedo, cosa credete di aver ottenuto? Ci avete fatto una pessima figura, violenza e sopruso, questo è il linguaggio che conoscete. Sappiamo chi siete – ha concluso – e questa volta mammina e papino non potranno coprirvi»