I monopattini elettrici come le biciclette: «una rivoluzione per la mobilità sostenibile»

È stato approvato nei giorni scorsi l'emendamento alla legge di bilancio presentato dal senatore Eugenio Comincini

I monopattini elettrici saranno equiparati alle biciclette a pedalata assistita e potranno circolare rispettando il Codice della Strada: così è previsto dall’emendamento alla legge di bilancio presentato da Eugenio Comincini – senatore di Italia Viva ed ex sindaco di Cernusco sul Naviglio – e approvato martedì 10 dicembre dalla Commissione Bilancio.

Una svolta per la circolazione in città e una rivoluzione per la mobilità ecosostenibile, che, dopo anni di scarsissima regolamentazione, permetterà finalmente di utilizzare il proprio mezzo elettrico senza alcun timore di incorrere in sanzioni. Ad oggi, infatti, la circolazione a bordo di monopattini elettrici è consentita soltanto nei Comuni che ne autorizzano la sperimentazione in alcune aree selezionate.

«Una piccola rivoluzione a sostegno della mobilità sostenibile e condivisa – ha scritto il senatore Comincini – ottenuta anche grazie al lavoro e al sostegno del Governo e di Italia Viva».

La norma riguarderà solo una parte dei monopattini elettrici, ossia tutti quelli con una potenza nominale massima inferiore a 0,35 kw, che non sono in grado di superare i 25 chilometri orari di velocità.

Va ricordato, inoltre, che non c’è ancora niente di definitivo. Prima di diventare legge, infatti, la norma dovrà riuscire a superare anche i prossimi passaggi della Manovra.