Cernusco, Piano di Governo del Territorio: minoranza PD e Vivere accelerano i tempi

Emendamento per affidare l'incarico per il PGT entro marzo 2020. Semaforo verde del Sindaco. La maggioranza PD: «Passaggio più d'immagine che di sostanza»

Il Piano di Governo del Territorio scalda la maggioranza  di Cernusco e l’ultimo Consiglio Comunale del 2019, quello dell’approvazione del bilancio. Un emendamento che chiede di stanziare 80.000 per affidare l’incarico per il PGT,  presentato da Maurizio Rosci, Manuela Longoni – minoranza  PD – e da tutto il blocco di Vivere Cernusco, viene approvato, ma mette in difficoltà la compagine che sostiene l’Amministrazione Zacchetti

L’ EMENDAMENTO

Affidare l’incarico per la redazione del PGT entro marzo 2020. Questa la sintesi dell’emendamento letto a inizio Consiglio da Maurizio Rosci, che ha sottolineato la necessità di fare in fretta per arrivare all’approvazione del nuovo Piano di Governo del Territorio prima della fine della consigliatura.

«Appare urgente dare inizio al processo affidando gli incarichi professionali necessari – ha detto -. Solo in questo modo – ha proseguito – potremo elaborare la pianificazione della città della scadenza del nostro mandato amministrativo. Chiediamo – ha concluso – che a partire da gennaio 2020 siano stanziati 80.000 euro per tali incarichi che andranno conferiti entro e non oltre la fine di marzo 2020».

SEMAFORO VERDE DA ZACCHETTI

Il Sindaco di Cernusco Ermanno Zacchetti è intervenuto durante il dibattito per dare la linea sul voto all’emendamento. Un semaforo verde non senza qualche puntualizzazione per ricordare come gli 80.000 euro che saranno impegnati per affidare l’incarico dovranno essere recuperati da altri capitoli di spesa come Cernusco 2020, eventi culturali, politiche del lavoro e iniziative sulla legalità rivolte ai giovani.

LA MAGGIORANZA PD: «PASSAGGIO PIU’ D’IMMAGINE CHE DI SOSTANZA»

La maggioranza PD in consiglio ha votato a favore, compatta, facendo passare l’emendamento all’unanimità, affidando successivamente a Facebook i propri malumori.

«Per quanto riguarda l’emendamento presentato dai Consiglieri Rosci e Longoni e da tutto il gruppo di Vivere Cernusco sull’incarico del PGT, va ricordato che l’equilibrio era stato trovato in Giunta, diversamente non si spiegherebbe l’approvazione unanime non più di 3 settimane fa in cui anche il percorso del PGT ipotizzato dall’Assessore Della Cagnoletta ha ottenuto, come merita, fiducia incondizionata – hanno scritto -. Anticipare di tre mesi l’assegnazione dell’incarico per il PGT – hanno proseguito – non modifica la volontà di discutere e progettare la città del futuro, nè di farlo in modo partecipato e diffuso entro la fine del mandato, come sempre abbiamo dichiarato. L’unico rammarico – hanno concluso – è giusto dircelo per trasparenza nei confronti dei cittadini, è che questo passaggio più d’immagine che di sostanza rallenta l’azione amministrativa  poiché andranno necessariamente perse le risorse per le iniziative tagliate»