25 anni di Orologiaio Matto, il calendario multiculturale di Spazio Solidale

Nel 2020 il progetto di punta dell'associazione compirà il suo 25simo compleanno

L’anno sta per giungere al termine, e ad attendere con ansia lo scoccare della mezzanotte del 1°gennaio 2020 sono anche i collaboratori della onlus busserese Spazio Solidale, che da anni si occupano della creazione dell’Orologiaio Matto, il calendario multiculturale e multireligioso che proprio in questo nuovo anno compirà 25 anni.

25 ANNI DI OROLOGIAIO MATTO

Il calendario di Spazio Solidale non è soltanto un modo di ricordare che giorno è: al suo interno, infatti, riporta le feste delle principali religioni, non solo indicandone il nome ma spiegandole in poche righe, «cosa che purtroppo in pochi fanno» ha sottolineato parlandoci del progetto Mari Dozio, presidente di Spazio Solidale.

Nato nel 1996, il calendario racconta i principali avvenimenti della cultura buddista, islamica, cristiana, induista, ebraica e sikh, dando modo a chi lo possiede di scoprire, giorno dopo giorno, qualcosa in più delle tradizioni di tanti paesi del mondo.
Ogni anno, inoltre, tra le sue pagine viene affrontato un diverso argomento, declinato in chiave interculturale per offrire spunti di riflessione e confronto, in collaborazione con i ragazzi e le scuole del territorio, le biblioteche, il CAG.

I PROGETTI FINANZIATI

Una possibilità in più di conoscere ogni giorno qualcosa del mondo che ci circonda, ma anche la partecipazione a progetti importanti in tanti Paesi, che Spazio Solidale finanzia proprio grazie all’Orologiaio: Costa d’Avorio, Palestina, Rwanda e Somalia sono solo alcuni dei luoghi che sono stati protagonisti dei progetti finanziati dall’associazione.

SPAZIO SOLIDALE

Spazio Solidale è un’associazione che nasce negli anni ’80 a Bussero, dove ancora oggi ha la sua sede. Si occupa di intercultura nelle più svariate forme, svolgendo diverse attività: dal corso di italiano per stranieri alla formazione sui temi dell’intercultura, dall’organizzazione di eventi in forma autonoma alle iniziative in rete con le altre realtà del territorio. Da anni sostengono diversi progetti in Africa, tra i quali un Centro in Somalia dedicato a donne e bambini, al quale anche quest’anno verrà devoluto il ricavato dalla vendita del calendario.

Per ulteriori informazioni sull’associazione, sul calendario e sulle altre attività che svolge è possibile visitare il sito web.