Pessano, area cani: sui social è scontro tra Sindaco e Opposizione

La lista di minoranza Governa il Futuro ha criticato i costi dell'operazione. Secca la replica del Sindaco Villa: «è una fake news»

Anche dopo la recente inaugurazione, la nuova area cani di Pessano con Bornago torna ad essere tema di grande discussione tra i cittadini. Questa volta i protagonisti dello scontro, consumatosi a colpi di post su Facebook, sono il Sindaco Alberto Villa e il gruppo di minoranza Governa il Futuro.

Al centro della polemica i costi per la realizzazione dell’opera, che, rispetto a questa prima fase di interventi, ammontano a circa 55.000€, mentre il costo complessivo del progetto – che comprenderà, fra le altre cose, la costruzione di un’area gioco per bambini – si aggirerà intorno ai 220.000€.

LA POLEMICA SOCIAL

Tutto è iniziato con un post pubblicato sulla pagina Facebook della lista Governa il Futuro sabato 9 novembre, lo stesso giorno in cui l’area cani è stata ufficialmente inaugurata.

«Tutta l’operazione dell’area cani di via Carlo Porta costerà – lo ha detto il Sindaco – 220.000€», si legge nella nota. «Condividiamo l’idea di realizzare una o più aree cani in paese, lo abbiamo detto più volte. […] Ma spendere 220.000€ per realizzare un’area cani è e rimane assurdo».

Proprio quest’ultima frase ha provocato la dura risposta del Sindaco di Pessano, che ha condiviso l’immagine pubblicata dalla lista di opposizione, bollandola come fake news.

«Gli sarebbe bastato leggere la delibera di Giunta di approvazione del progetto per sapere che stavano scrivendo una ca**ata!», ha scritto il primo cittadino, riferendosi al fatto che la cifra – 220.000€ – si riferisce al costo complessivo del progetto, «compreso di sistemazioni stradali e area gioco bimbi, che da sola costa 125.000€».

A sinistra il Sindaco Alberto Villa. A destra il capogruppo di Governa il Futuro Filippo Fondrini

IL SECONDO ROUND

Nella giornata di lunedì è arrivata la replica degli esponenti di Governa il Futuro, che hanno risposto alle parole del Sindaco Villa rispendendo le accuse al mittente.

«A seguito del nostro post di sabato in merito alla nuova area cani di via Carlo Porta, il Sindaco ci ha accusato di aver diffuso un “fake”, ossia informazioni false», si legge nella nota. «Ma la fake news pensiamo che sia proprio questa accusa del Sindaco».

Nel post, la lista di opposizione corregge un po’ il tiro, specificando che la cifra a cui si faceva riferimento include «tutte le opere connesse all’area cani» e altro non è se non «la previsione di spesa che il Sindaco (non noi!) ha annunciato nell’assemblea pubblica di settimana scorsa».

«In conclusione – prosegue poi il post – nessuna fake news, ma la volontà di ribadire che tutto questo intervento prevede una spesa esagerata a fronte di un’opera discutibile realizzata in un contesto altrettanto discutibile».

Contattato dalla nostra redazione, il capogruppo di Governa il Futuro Filippo Fondrini ha poi aggiunto:

«Mi pare che si sia voluto contrattaccare alla nostra critica non difendendo la propria idea e i costi del progetto, ma dicendo che abbiamo diffuso una fake news e facendo considerazioni sul lavoro dell’opposizione».

Per quanto riguarda eventuali iniziative future, Fondrini ha spiegato che «al momento non abbiamo nulla in cantiere, se non fare informazione su questo tema per farlo conoscere bene ai cittadini».

Nel frattempo non cambia la posizione del Sindaco Alberto Villa, secondo cui il post di Governa il Futuro «è la dimostrazione del fatto che non hanno letto la delibera».

«Mi dà fastidio che stiano cercando di far credere in modo subliminale che l’opera sia costata più di 200.000€», ha dichiarato il primo cittadino. «Questo mi sembra un modo piuttosto grossolano di fare polemica: bastava controllare le cifre sul sito del Comune, come può fare qualunque altro cittadino».