Cernusco, barriere architettoniche: interpellanza della Lega e di Cernusco Civica

I due gruppi di opposizione si sono concentrati nello specifico sulle barriere presenti presso gli studi medici.

Un’interpellanza congiunta di Luca Cecchinato (Lega) e Claudio Gargantini (Cernusco Civica) sarà presentata nel prossimo Consiglio Comunale di Cernusco sul Naviglio per chiedere all’amministrazione lo stato di attuazione del P.E.B.A., Piano di eliminazione delle barriere architettoniche.

NELLO SPECIFICO

L’interpellanza dei due consiglieri si concentra soprattutto sulla presenza delle barriere architettoniche nei pressi degli studi medici. «La presenza di barriere architettoniche presso studi medici – hanno scritto – è un problema diffuso a causa dell’inosservanza delle normative. Ciò crea evidenti problemi – hanno proseguito – ad utenti con disabilità, messi nella condizione di non potersi recare autonomamente presso il proprio medico, i quali spesso esercitano la professione in studi senza ascensore, con gradini all’ingresso e brevi spazi stretti in cui risulta impossibile accedervi».

Su questo specifico punto Gargantini e Cecchinato chiedono «quanti studi medici di base sono presenti in città e quanti sono senza barriere architettoniche» e «se l’amministrazione abbia intrapreso, o intenda intraprendere e come, un percorso di progressiva eliminazione delle barriere architettoniche anche presso le strutture al cui interno è presente uno studio medico»