Bussero: il centro polifunzionale apre le porte (video e fotogallery)

Festa di Bussero: Speciale Centro Polifunzionale

Speciale Bussero in Festa: Il Centro Polifunzionale si presenta in anteprima. Le opinioni dei cittadini che lo hanno visitato

Pubblicato da Fuori dal Comune su Martedì 15 ottobre 2019

Partecipazione oltre le aspettative per le visite al centro polifunzionale di Bussero che per la prima volta ha aperto le sue porte in concomitanza con la festa cittadina. Dopo le visite dedicate per la stampa e i consiglieri comunali  la struttura ha accolto oltre 1000 cittadini che hanno così potuto visitare gli spazi di un’opera attesa da anni.

Un momento collettivo, di comunità, alla quale appartiene l’opera: «Uno spazio per una socialità nuova e diversa e un’occasione in più per questa comunità – ha detto il sindaco Curzio Rusnati -. Uno spazio – ha proseguito – per le persone perché riteniamo che l’incontro sia uno dei primi elementi fondanti di una buona politica di comunità».

Tra le varie persone che il sindaco ha voluto ringraziare c’è il suo vice, Massimo Vadori, per l’entusiasmo e la dedizione che ha messo per arrivare alla conclusione, non sempre scontata, del polifunzionale («se aprite i rubinetti ci trovate il sangue di Vadori!»). Ed è stato proprio il vicesindaco a spiegare la filosofia di gestione che dovrà avere il centro: «Non intendiamo affidare le chiavi di questa macchina a qualcuno e dimenticarcene – ha detto -. Noi abbiamo l’ambizione di voler guidare una macchina insieme, di voler insieme determinare la direzione e di determinare chi saranno gli attori che ci saliranno».

I NUMERI DEL CENTRO POLIFUNZIONALE

La superficie totale del polifunzionale è di 20.000 mq. Due strutture con due “core business” e altri spazi collaterali, ma destinati ad attività importanti. Un palazzetto dello sport con 250 posti a sedere (più eventualmente altri 250 con la tribuna retrattile) in una struttura che ospiterà anche un locale ristoro, un locale destinato all’aggregazione giovanile e uno per i servizi alla famiglia e all’infanzia. Di fronte, a pochi passi di distanza, l’auditorium, che ospita un teatro con 380 posti a sedere, e un sottocupola di 400 mq.

PERIN D’OR

Come da tradizione, durante la 24esima edizione di Bussero in festa, è stato assegnato il Perin d’or, la benemerenza cittadina conferita dall’amministrazione comunale. Il benemerito di quest’anno è Pietro Manerba, volontario dell’associazione anziani di Bussero, la cui candidatura è stata sostenuta da circa 180 cittadini.