La magia degli anni ’50 fa tappa a Carugate con la Basically Swing Jokerstra

La big band, composta da venti elementi, si esibirà live al Chiringuito di Carugate domenica 7 luglio

Questo weekend gli abitanti di Carugate ripiomberanno nelle atmosfere magiche degli anni ’50 grazie alla Basically Swing Jokerstra, che si esibirà in una serata a ritmo di swing e jazz.

La band, composta da venti elementi, suonerà al Chiringuito di Carugate domenica 7 luglio alle 21.30, nel primo dei due weekend di musica organizzati per festeggiare i primi due anni di vita del locale.

STORIA E REPERTORIO MUSICALE

La Basically Swing Jokerstra nasce nel 2018 per volontà del sassofonista Davide Intini di riunire alcuni tra i migliori musicisti jazz di Milano in un’unica band. Il progetto prende il volo fin da subito e a giugno 2018 la band debutta con grande successo al New Jumpin’ Jazz&Swing, storico locale dello swing milanese.

Orgoglio della band è il fatto di essere composta da giovani musicisti di Milano e dintorni, “che vanno a costituire una realtà artistica unica nel panorama cittadino, spinti dal desiderio di preservare la tradizione del linguaggio jazzistico“.

Dal punto di vista stilistico, il riferimento principale della BSJ è la big band di Count Basie, pianista, compositore e bandleader statunitense attivo soprattutto negli anni ’50. Il repertorio musicale della Jokerstra, però, non si limita di certo ai suoi brani, ma punta a rendere omaggio al sound inconfondibile degli anni ’50, in cui lo swing comincia a essere affiancato da nuovi stili come il funk, il bebop e il jazz.

I COMPONENTI DELLA BAND

  • Gianluca Zanello, Federico De Zottis, Davide Intini, Fabio Chesini, Niccolò Omodeo Zorini ai sassofoni
  • Simone Bonizzi, Michele Amoruso, Guido Ognibene, Alessandro Lipari alle trombe
  • Giulio Galibariggi, Rodolfo Rondinelli, Santino Polidoro, Alberto Introini ai tromboni
  • Simona Daniele alla voce
  • Giuseppe Blanco al pianoforte
  • Lorenzo Barcella alla chitarra
  • Francesco Marchetti e Stefano Zambon al contrabbasso
  • Fabio Dannusso e Alfonso Donadio alla batteria