Gorgonzola, al via i lavori sulla M2. Novità anche per le stazioni di Bussero e Cassina

Stop alle barriere architettoniche e aumento del decoro: la città rientra nel progetto di ammodernamento stazioni promosso da ATM e Comune di Milano

Novità per i pendolari che partono dalla stazione di Gorgonzola: ATM e Comune di Milano inizieranno, entro l’estate, i primi interventi sull’accessibilità delle stazioni, con l’installazione di ascensori e la realizzazione di opere civili e impiantistiche.

STOP ALLE BARRIERE ARCHITETTONICHE E AUMENTO DEL DECORO

Gorgonzola sarà una delle sei stazioni interessate all’abbattimento delle barriere architettoniche, grazie ai fondi messi a disposizione dallo Stato e dai Comuni coinvolti, per un valore complessivo di 7,2 milioni di euro.
ATM stanzierà poi altri 3 milioni di euro nelle stazioni di BusseroCassina de’ Pecchi e – ancora – Gorgonzola, per valorizzarle e migliorare il decoro degli spazi ad uso dei passeggeri.

«Siamo molto soddisfatti di questa scelta di ATM che, agli interventi di accessibilità alla stazione M2 Gorgonzola, aggiunge ulteriori opere di manutenzione straordinaria per migliorare l’ambiente generale e la vivibilità degli spazi esterni usati dai passeggeri – ha dichiarato il primo cittadino Angelo Stucchi –. Utilissimi anche i prossimi interventi che aumenteranno la frequenza delle corse per rendere meno affollati i treni con indubbi vantaggi per chi viaggia».

Tra le opere in programma, per citarne solo alcune, la fermata di piazza Europa vedrà la ristrutturazione di sottotetti, manto di impermeabilizzazione compreso, e pensiline delle banchine, il rinnovo delle pareti esterne e del corridoio di sovrappasso, l’adeguamento dei parapetti esterni e il restyling completo delle pavimentazioni delle banchine, compresi i percorsi tattili per non vedenti LVE (Loges Vet Evolution).

TRATTA EXTRAURBANA GESSATE-COLOGNO: LE NOVITÀ

È stato Arrigo Giana, Direttore Generale di Azienda Trasporti Milanesi S.p.A., a indirizzare una comunicazione al primo cittadino, Angelo Stucchi, che mette in evidenza gli interventi e gli investimenti. A tale proposito, ATM ricorda che questi investimenti rientrano nel progetto complessivo di rinnovo epotenziamento della linea M2, che ha visto nel mese di giugno terminare i lavori di ammodernamento della rete elettrica della tratta Cascina Gobba – Gessate e Cascina Gobba – Cologno, a cui seguiranno l’acquisto di 12 nuovi treni per 87 milioni di euro e un nuovo sistema di segnalamento da 120 milioni di euro che permetterà di aumentare la frequenza delle corse nel tratto extraurbano.

«Trasporti pubblici efficienti e un’azienda che investe nella qualità del servizio – ha concluso Stucchi –, rendono più facile lasciare a casa le nostre auto migliorando così l’ambiente. Insieme, andando tutti nella stessa direzione, possiamo superare le gravi criticità ambientali di cui già stiamo facendo esperienza».

 

Augusta Brambilla