Riciclo e riuso dei rifiuti: a Gorgonzola parte la campagna di CEM Ambiente

Previsti interventi per migliorare l'ambiente e ridare vita all'usato

gorgonzola plastic free

L’Ufficio Ecologia di Gorgonzola sta lanciando la campagna di CEM Ambiente Differenzia in grande! dedicata al corretto conferimento dei rifiuti ingombranti in piattaforma ecologica.

GLI INTERVENTI

Oltre all’abbandono dei rifiuti che lede il decoro della città, la città è chiamata ad affrontare l’aumento della quantità di ingombrante conferita in discarica, 27 kg contro i 24 kg di media pro capite.
In entrambi i casi i problemi diventano economici e i costi necessari a farvi fronte vengono ripartiti su tutte le utenze nella tassa rifiuti. Per l’immondizia abbandonata è necessario prevedere passaggi straordinari da parte degli addetti, mentre per smaltire l’ingombrante il costo a tonnellata nel 2019 è salito a 242 euro contro i 110 euro per il peso equivalente della frazione secca tramite Ecuosacco.

STUCCHI: «DOBBIAMO RICICLARE MEGLIO»

Il sindaco Angelo Stucchi, nella seduta del consiglio comunale di mercoledì 5 giugno, ha così spiegato «La piattaforma ecologia di via Trieste è stata tra le prime realizzate da CEM Ambiente per avviare il processo di raccolta differenziata che oggi, nonostante le elevate percentuali raggiunte, risulta insufficiente in un mondo che ci chiama a essere ecosostenibili e eco responsabili. Come cittadini dobbiamo riciclare sempre meglio per aumentare la qualità del rifiuto e, per poter agire significativamente sulla quantità, dobbiamo anche riutilizzare perché solo così ridurremo l’immondizia prodotta».

UNA NUOVA AREA PER RIDARE VITA ALL’USATO

Tra i prossimi interventi è prevista nella discarica di via Ticino la realizzazione di un’area dedicata a dare nuova vita all’usato, come ha sottolineato l’assessore alle politiche ambientali e energetiche Serena Righini: «In accordo con CEM Ambiente, abbiamo deciso di rinviare l’approvazione della convenzione che porterà alla realizzazione della nuova isola ecologica in via Ticino perché abbiamo voluto implementare il progetto con nuove funzioni legate al tema del riuso con un’area dedicata. Entro l’estate porteremo in Commissione Urbanistica e in Consiglio comunale un progetto di fattibilità aggiornato con una funzione nuova, che promuove il re-impiego ed il riutilizzo dei beni usati, prolungandone il ciclo di vita oltre le necessità del primo utilizzatore, in modo da ridurre la quantità di rifiuti da avviare a trattamento/smaltimento».

 

Augusta Brambilla