Buon viaggio Anna Tornaghi. Si è spenta a 56 anni l’ex maestra di Carugate

Una vita al servizio degli altri con passione e amore per l'arte e la cultura, dalla scuola all'Atrion Cafè. Mercoledì 22 Maggio l'ultimo saluto ad Anna

«Non servono più le stelle: spegnetele una a una; Smantellate il sole e imballate la luna; Svuotate l’oceano, sradicate le piante. Perché ormai più nulla sarà importante». È questa l’ultima strofa della poesia funebre di W.H.Auden, ed Anna Tornaghi, che amava moltissimo le poesie e la letteratura, di sicuro l’ha apprezzata in vita, e ora chissà con che tono di voce la leggerà.

LA MALATTIA E L’AFFETTO DEI SUOI CARI

Maestra elementare per molti anni, Anna Tornaghi classe 1963, si è spenta ieri 20 maggio in una struttura dove era stata ricoverata settimane addietro dopo un calvario iniziato a dicembre e proseguito con due operazioni molto delicate, che purtroppo non sono bastate per salvarle la vita. Le sue condizioni di salute sono rimaste nel più completo riserbo sino a pochi giorni prima che il suo stato di salute si aggravasse. Per questo la notizia ha scosso ancora più profondamente una comunità che la conosceva molto bene, così come conosceva e amava anche suo padre Alfredo, maestro di scuola per generazioni di carugatesi, e così come si stringerà ora attorno alla mamma Carla, anche lei maestra elementare, alle sorelle Francesca, Patrizia, Lucia, e al compagno.

LA SUA PERSONALITA’, L’AMORE PER L’ARTE E LA CULTURA

Con un carattere molto particolare e deciso, amante della cultura, dell’arte, della creatività, Anna dopo anni e anni come maestra elementare aveva deciso di cambiare mestiere pur restando legata ai libri e agli studenti. Per questo scelse di prendere in gestione l’Atrion Cafè (che da pochi anni aveva lasciato) accanto alla biblioteca, trasformandolo in poco tempo in un piccolo luogo accogliente con poesie appese qua e là, un angolino per lo scambio di libri usati, delle mensole con esposizioni artistiche, e incontri serali di cultura e musica. Gli studenti riempivano i tavolini facendola correre all’ora di pranzo, oppure si fermavano a chiacchierare nelle ore più quiete del pomeriggio per una pausa caffè dallo studio.

I FUNERALI E IL RICORDO DELLA COMUNITA’ CARURUGATESE

In città la notizia è arrivata irrompendo nella quotidianità di una comunità che troppe volte ha pianto prematuramente i giovani del 1963. Mercoledì 22 maggio alle ore 15.30 presso la Chiesa parrocchiale di Carugate, si svolgeranno i funerali, ed è facile immaginare una chiesa gremita. A noi di Fuoridalcomune.it piace ricordare Anna con un video che girammo qualche anno fa, chiedendo ai giovani cosa venisse loro in mente sentendo la parola Biblioteca. Al minuto 1.42 del video, alla domanda “Cosa pensi se ti dico biblioteca?”, un ragazzo rispose così: “All’Anna Tornaghi del bar”. Anna era molto di più, ed ognuno avrà nel cuore la sua Anna, ma noi la ricordiamo anche così.

Giorgia Magni