A cancellare le scritte ci pensano i ragazzi di Robin

"Stagghiamoci", i ragazzi con (dis)abilità ripuliscono giochi e pensiline di Segrate.

fonte: pagina Facebook ragazzi di Robin

Secondo appuntamento per stagghiamoci, operazione dei ragazzi di Robin per ripulire i parchi e pensiline di Segrate dai tag e, più in generale, dalle scritte. Attività utile sia per i ragazzi, che possono così sperimentare la gratificazione che il lavoro può dare, sia per i segratesi che grazie a un’opera di volontariato vedono migliorare il decoro della loro città.

STAGGHIAMOCI

Iniziato lo scorso 9 maggio, con la rimozione delle scritte dai giochi per bambini di un parco, ieri, giovedì 23 maggio si è  svolto il secondo appuntamento con la pulizia delle pensiline delle fermate degli autobus lungo la via Cassanese.

I RAGAZZI DI ROBIN

«Non vogliamo cambiare il vostro mondo, ma possiamo migliorare il nostro». Così si presentano i ragazzi di Robin, gruppo di persone tra i 19 e i 35 anni con diversi tipi di (dis)abilità che vogliono “fare cose”, agire insomma, per dare un senso diverso alla loro vita e diventare parte attiva della loro comunità.

LE ALTRE ATTIVITA’

Rimuovere i tag è solo una delle innumerevoli attività svolte dall’associazione ” I ragazzi di Robin”. Poco meno di due settimane fa, ad esempio, i ragazzi hanno aiutato il comitato “Il quartiere” ad organizzare la festa di San Vittore e la promozione della mostra “Autismo in arte, la fortuna del fortunale”, esposta al centro Verdi di Segrate.