Social Day, a Pioltello i ragazzi si impegnano per il sociale in Sudamerica

I fondi raccolti saranno destinati alla realizzazione di progetti in Perù e Colombia

I giovani a Pioltello sono sempre in prima linea per la solidarietà, e lo dimostrano anche quest’anno, in occasione del ritorno del Social Day, il progetto di cooperazione internazionale arrivato in Italia dalla Germania nel 2006, ed estesosi velocemente in tutta la penisola coinvolgendo migliaia di giovani.

Nell’edizione 2018 del progetto sono stati raccolti ben 1.500 euro: come allora, quest’anno i ragazzi delle scuole medie e superiori di Pioltello venerdì 5 e sabato 13 aprile saranno presenti in città per svolgere lavori utili.

L’AIUTO IN PERÙ E COLOMBIA

I fondi raccolti, su progetti indicati dai ragazzi stessi, saranno destinati per la realizzazione di due progetti in America meridionale: il primo riguarda dei bio orti in Perù, nella regione di Xapampa, al fine di educare alla buona e sana alimentazione i bambini che vivono in territori in cui non cresce più nulla, a causa dell’agricoltura intensiva e pesticidi chimici.

Il secondo progetto, Creciendo Unidos, è invece ubicato in Colombia e ha l’obiettivo di aiutare con percorsi di scolarizzazione ragazzi e giovani, spesso presi come bambini soldato, o coinvolti in lavoro minorile e nella tratta prostituzione.

I PROGETTI IN CITTÀ

Gli altri interventi programmati, a cui parteciperanno altre 11 classi, riguarderanno gli oratori, il centro di cultura popolare, le scuole, il CCD, l’Auser e altri spazi pubblici.

«Ringrazio Arti & mestieri e il Cag, motori di questa iniziativa, che permette ai giovani di capire cosa vuol dire lavorare per il bene di un progetto superiore – ha spiegato l’assessore alle Politiche giovanili Jessica D’Adamo -. È un’esperienza che rimane e sono sicura che tutti i nostri ragazzi ne faranno tesoro. Dal canto nostro, come Comune, abbiamo incaricato alcune classi dell’Iqbal di sistemare la corte di Villa Opizzoni e gli spazi esterni al Cag, oltre a imbiancare quelli interni, un luogo dedicato ai giovani che in questo modo sarà ancor più fatto proprio dai ragazzi».

Il social day avrà poi una coda il 9 giugno, quando si terrà la Social run, la maratona benefica che coinvolgerà questa volta tutta la città nella raccolta fondi.