Giornata della Memoria: tutti gli eventi in martesana

    Una carrellata di iniziative con un unico obiettivo: non dimenticare

    Domenica 27 gennaio verrà celebrata la Giornata della Memoria in ricordo di tutte le vittime dei regimi totalitari, e in martesana sono moltissime le iniziative organizzate perché i momenti bui della Storia non vengano dimenticati.

    Fuoridalcomune.it le ha raccolte e divise per comune di appartenenza e data di svolgimento: scoprite cosa c’è dalle vostre parti, e se siete a conoscenza di qualche evento segnalatecelo compilando l’apposito form Scrivi alla redazione.

    IL PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE

    Cernusco

    Domenica 27 gennaio
    Ore 17: presso la Casa delle Arti – via De Gasperi 5 – l’Orchestra giovanile Crescendo si esibirà nello spettacolo musicale La memoria ha radici profonde nel corpo. Il testo è liberamente tratto da La storia di una vita di Aharon Appelfeld, con musiche di vari autori classici (J. S. Bach, Mozart, Grieg, Bartók etc.) che narra le vicende che hanno sconvolto la sua infanzia durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Sabato 9 febbraio
    Ore 16: presso la Sala Camerani della Biblioteca avrà luogo il Recital per Voce e Fisarmonica in ricordo delle vittime delle foibe La linea bianca, con Maria Antonietta Centoducati (attrice) e Lorenzo Munari (alla fisarmonica). Tante testimonianze vere di sopravvissuti e brani tratti dal romanzo di Carlo Sgorlon “La foiba grande” hanno creato un percorso che trasporta il lettore nella memoria di un eccidio ancora poco conosciuto, ma terribile. Lo spettacolo sarà preceduto – alle 15.30 – dalla presentazione e inaugurazione della mostra documentaria del Circolo Filatelico Numismatico della Martesana.

    Carugate

    Venerdì 25 gennaio
    Ore 21.30: Babi live acustico In viaggio presso AtriOn Café.

    Sabato 26 gennaio
    Ore 16: l’insegnamento di Roberto Camerani deportato a Mauthausen presso AtriOn Café.

    Cologno Monzese

    Venerdì 25 gennaio
    Ore 21: a Villa Casati andrà in scena lo spettacolo teatrale Nati con la camicia, liberamente ispirato al racconto “Le lettere del sabato” di Irene Dische. L’opera racconta la tragedia della guerra e dell’olocausto attraverso gli occhi di un bambino. Ingresso gratuito.

    Domenica 27 gennaio
    Ore 11: manifestazione in ricordo delle vittime dell’olocausto. Il ritrovo è presso il cippo dei deportati, a Villa Casati.

    Dal 19 al 27 gennaio
    Presso Villa Casati è allestita la mostra R(i)esistere all’ombra del camino, a cura del Professor Andrea Bienati, dedicate a storie di resistenza nei lager di Auschwitz. Orario di apertura 15.30 – 19, ingresso libero.

    Pioltello

    Venerdì 25 gennaio
    Ore 11: Inaugurazione parco Anna Frank, via Galilei, di fronte alle scuole

    Sabato 26 gennaio
    Ore 17: Incontro e conversazione con Luisa Steiner e gli studenti del Machiavelli “Testimoni”; Luisa ha visto da piccolissima il nonno e due cugini venire portati via da casa dai soldati nazisti.

    Sabato 9 febbraio
    Ore 17: “Non si poteva immaginare”, incontro e conversazione in Biblioteca comunale (piazza dei Popoli) con Anna Maria Crasti – esiliata dall’Istria – e gli studenti del Machiavelli, con la partecipazione del giornalista Dino Messina del Corriere della Sera.

    Brugherio

    Sabato 26 e domenica 27 gennaio
    Ore 14 e 19: si svolgerà l’appuntamento con Testimone sopravvissuto”, il percorso virtuale-interattivo per giovani e adulti tra le violenze e le emozioni dei campi di sterminio nazisti, che l’IncontraGiovani ripropone insieme agli allievi solisti della Scuola di Musica Piseri. I visitatori saranno accompagnati in un viaggio attraverso l’esperienza dei lager in un percorso della durata di circa quaranta minuti, articolato a gruppi sabato 26 gennaio e domenica 27, presso la sede di viale Lombardia 214.
    Per informazioni e prenotazioni contattare IG allo 039 2893.207 (dal lunedì al venerdì ore 16/19) o scrivere a igbrugherio@gmail.com

    Sabato 26 gennaio
    Ore 21: L’ANPI di Brugherio presenta la Mostra Concerto presso la Sala Conferenze della Biblioteca Civica (via Italia 27). L’Associazione quest’anno vuole ricordare Il Giorno della Memoria affidandosi a due artisti, marito e moglie, Natalya Chesnova e Nicola Portonato. Lei fisarmonicista e lui chitarrista, lei bielorussa e lui italiano, entrambi conoscono profondamente la cultura e il folklore dell’Europa dell’est e intratterranno il pubblico con un concerto e una mostra in tema.

    Segrate

    Domenica 27 gennaio
    Ore 16: presso il Centro Culturale Verdi Mariella Ottino e Silvio Conte presentano il libro Susanna e gli orchi.

    Cassina 

    Venerdì 1 febbraio
    Proiezione del film Nel nome di Antea presso il Museo del Maio di via Trieste 3/C; ingresso gratuito previa prenotazione obbligatorio a museomaio.cassinadepecchi@gmail.com.

    Gorgonzola

    Sabato 26 gennaio
    Ore 20.45: l’Auditorium del Centro Intergenerazionale sarà la cornice dello spettacolo musicale gratuito ideato e realizzato dall’Orchestra Giovanile Crescendo La memoria ha radici profonde nel corpo. Il testo è liberamente tratto da La storia di una vitadi Aharon Appelfeld, con musiche di vari autori classici (J. S. Bach, Mozart, Grieg, Bartók etc.) che narra le vicende che hanno sconvolto la sua infanzia durante la Seconda Guerra Mondiale.

    Ore 21.00: Presso le vie del centro e gli oratori si svolgerà Rel-azioni di pace, la marcia interdecanale in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù di Panama. Una delle tappe del percorso, dedicata alle poesie di pace, sosterà in piazzetta Camillo Ripamonti, di fronte all’ingresso del nuovo municipio, dove si parlerà dell’importanza della promozione di una cultura di pace.

    Bussero

    Sabato 26 gennaio
    Ore 21: L’associazione ChiaroScuri & altre storie organizza la prima serata di Autori in villa, una rassegna letteraria di incontri d’autore con appuntamento mensile. L’incontro si svolgerà in villa Radaelli, sala granaio (via S. Francesco 4).
    In occasione della Giornata della Memoria si partirà con 
    “Milena e i suoi fratelli” di Elena Colonna. Sette brevi storie, più altre quattro, ambientate nel periodo delle persecuzioni razziali, attraverso cui l’autrice, testimone diretta, racconta l’esperienza di rifugiati della sua famiglia. Parteciperà Aldo Luzzatto.

    Inzago

    Domenica 27 gennaio
    Ore 21: si terrà la conferenza dal titolo Alle origini dei genocidi, 1938-2018. Contraddizioni storiche e dilemmi attuali, presso il Centro Culturale De André.

    Mercoledì 30 gennaio
    Ore 21
    : presso il Centro Culturale Fabrizio De André si terrà l’incontro con Guido Hassan, sopravvissuto alla strage di Meina, e Giuseppe Altamore, autore del libro “Auschwitz non vi avrà“.

    Dal 25 al 30 gennaio
    Presso il Corridoio del Centro Culturale De Andrè si svolgerà la mostra sul Genocidio Armeno.

    Liscate

    Domenica 27 gennaio
    Ore 21: presso l’Auditorium di Via Brambilla 6 andrà in scena lo spettacolo Musica per non dimenticare, un viaggio artistico con musica, narrazione e filmati sui temi dell’olocausto, con la partecipazione di Fabiano Maniero, prima tromba solista dell’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia.

    Melzo

    Giovedì 24 gennaio
    Ore 21: Spettacolo teatrale Gino Bartali eroe silenzioso presso il Teatro Trivulzio di piazza Risorgimento 9. Ingresso gratuito.

    Sabato 26 gennaio
    Ore 21: Spettacolo teatrale Rinati dalla cenere, ricordare per non ricadere. Ingresso gratuito.

    Gessate

    Venerdì 31 gennaio
    Ore 21: presso la sala matrimoni di villa Daccò si svolgerà una serata di presentazione del viaggio in programma a Mauthausen a febbraio, con l’esposizione dell’opera di Riccardo Giulietti, artista gessatese, cioè un quadro tratto da una celebre foto originale che rappresenta l’orchestra della morte che accompagna un deportato al luogo della sua esecuzione. L’opera sarà esposta fino a venerdì 1 febbraio.

    Bellinzago

    Venerdì 25 gennaio
    La Corte Lombarda ricorda la Shoah: qui tutte le informazioni