Pioltello: la commemorazione per l’incidente ferroviario si trasforma in polemica politica

Walter Finazzi (PD) contesta il Ministro. Giampiero Dio (m5s): «uscita imbarazzante e inopportuna. Se fossi stato ancora lì l'avrei insultato»

La commemorazione per l’incidente ferroviario avvenuto un anno fa alla stazione di Pioltello ha acceso la polemica politica in città. Walter Finazzi, consigliere comunale in quota PD, ha contestato a viso aperto il ministro Toninelli che ha attaccato il TAV durante la commemorazione. A stretto giro è arrivata la replica del movimento 5 stelle locale che ha definito fuori luogo e imbarazzante l’uscita e ha chiesto una presa di posizione netta della giunta sull’atteggiamento del consigliere di maggioranza. Dall’amministrazione non sono arrivate prese di posizione sulla vicenda. Solo Saimon Gaiotto, vicesindaco, dalla sua pagina facebook si è espresso sull’episodio definendo «una sfilata» la partecipazione di Toninelli. «Non lo abbiamo mai visto in questi 7 mesi– ha scritto- venire a vedere un luogo che ieri ha definito importante. Ha usato una commemorazione– ha aggiunto- per fare il suo siparietto sulle grandi opere»

MOVIMENTO 5 STELLE: «USCITA IMBARAZZANTE E INOPPORTUNA»

Giampiero Dio, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle a Pioltello, ha definito inopportuna l’uscita del collega di maggioranza in un giorno in cui si ricordavano le vittime. «Si vedeva che Finazzi– ha detto- era venuto lì con l’intento di fare casino. La polemica politica nei confronti di un ministro ci può stare,ma il contesto era decisamente inappropriato. Io ero appena andato via– ha aggiunto- ma se fossi stato ancora lì l’avrei insultato». Quanto all’uscita del Ministro sull’alta velocità il consigliere ritiene che sia stato opportuno uscire dalla forma classica della cerimonia per sottolineare come sarebbe necessario investire i miliardi che servirebbero per il TAV per sistemare la linea esistente e ampliare altre tratte.

Giampiero Dio ha paura che l’uscita di Walter Finazzi e la mancata presa di distanza da parte dell’amministrazione possa compromettere i rapporti tra il Ministro e l’ente. «Un’uscita come questa con un ministro che probabilmente governerà 5 anni– ha detto- rischia, senza una presa di distanza dell’amministrazione, di rendere tesi i rapporti. Anche in questo caso– ha aggiunto-l’amministrazione ha dimostrato di avere un atteggiamento di superiorità».

FINAZZI: «IL MINISTRO E’ VENUTO A FARE IL COMIZIO»

Walter Finazzi proprio non ci sta a passare per quello che “fa casino” alle commemorazioni.«Il sindaco Ivonne Cosciotti, Giuseppe Sala (sindaco di Milano) Attilio Fontana (presidente di regione Lombardia)-ha detto- hanno messo da parte le questioni politiche per ricordare l’incidente avvenuto un anno fa. Toninelli– ha aggiunto- è invece venuto a fare il comizio contro l’alta velocità che tra l’altro in passato ha garantito per Pioltello una riduzione del traffico aereo grazie ad una riduzione dei tempi su ferro sulla tratta Roma-Milano» Polemica finita? «Per me la faccenda finisce qui, ma se i 5 stelle hanno voglia di proseguire li aspetto in consiglio comunale»