Consiglio comunale di Cernusco: tempo dei “regali” di Natale al sindaco

Un leone per trovare il coraggio e 600 segnalazioni da tenere a mente sotto l'albero di Natale di Villa Greppi

In politica ci siamo abituati a ogni colpo di scena, ma un gigante peluche di leone tirato fuori in pieno Consiglio Comunale forse neanche i più navigati potevano immaginarselo. Invece a Cernusco è successo: è il regalo fatto dal consigliere Paola Malcangio (Lega) al Sindaco Ermanno Zacchetti nel corso dell’ultimo Consiglio pre natalizio. I consiglieri dell’opposizione non sono stati avidi; al primo cittadino, infatti, sono state consegnate anche 600 segnalazioni raccolte da Rita Zecchini e Monica Tamburrini (La Città in Comune – Sinistra per Cernusco).

No Banner to display

UN LEONE PER RITROVARE IL CORAGGIO

È di Paola Malcangio il primo “regalo”. Sotto accusa il bilancio preventivo, dove per il consigliere c’è un grande assente: il coraggio. «Non ne vedo sul tema della sicurezza – ha dichiarato – e ancora meno in innovazione e sviluppo del territorio». Sul tema dell’educazione, invece, ha affrontato  il tema della memoria, sostenendo che sarebbe intellettualmente onesto dare ai progetti nelle scuole sui temi della shoah e delle foibe pari dignità.

Malcangio ha poi paragonato il sindaco al leone del Mago di Oz, che crede di non avere il coraggio e scoprirà di possederlo solo affrontando gli eventi. «Io voglio credere che anche lei, sindaco, questo coraggio da qualche parte ce l’abbia e possa metterlo al servizio della nostra Cernusco» ha affermato concludendo il suo intervento, un attimo prima di tirare fuori un leone di peluche e di riporlo ironicamente al posto di Gargantini, altro Consigliere di opposizione assente, ma ultimamente molto più mite nei confronti dell’amico-nemico Zacchetti (leggi qui).

ALTRO GIRO, ALTRO REGALO: UNA PIOGGIA DI SEGNALAZIONI

Dall’altra parte dell’opposizione arriva un altro regalo con tanto di biglietto di auguri a firma Rita Zecchini e Monica Tamburrini (Sinistra per Cernusco – Città in Comune). Una borsa consegnata al Sindaco con dentro 600 segnalazioni raccolte tra i cittadini durante tutto il 2018 nei gazebo che sono stati allestiti in parecchi quartieri e zone della città. Tra i principali problemi segnalati dai cittadini sono emersi una scarsa cura del verde e dei marciapiedi, la difficile praticabilità di alcune strade, l’insufficienza di spazi per anziani e un senso di isolamento dei quartieri decentrati. «Abbiamo raccolto queste segnalazioni nel pieno spirito che ci contraddistingue – ha dichiarato il consigliere Zecchini – in mezzo alla gente e ascoltando le persone in una vera e propria operazione di vicinanza dei cittadini. Ora seguiremo da vicino la soluzione dei problemi segnalati».

Sarà per lo spirito natalizio, ma il sindaco ha ringraziato e accettato i regali rispondendo alla provocazione: «Scusa, pensavi che il leone stesse dormendo soltanto perché non lo sentivi ruggire?».