La misteriosa Cisnusculum: La Filanda festeggia un Halloween a tema medievale

Un evento misterioso per grandi e bambini alla scoperta della storia e delle tradizioni di Cernusco

La notte delle streghe è arrivata, e quest’anno La Filanda di via Pietro da Cernusco la celebrerà con una serata a tema medievale.
Protagonista indiscussa de Le vesti misteriose di Cisnusculum sarà proprio la città di Cernusco, con la sua reale storia, composta da monaci, confraternite e misteri.

UN MISTERIOSO GIOCO A SQUADRE

Nel lontano Medioevo, nella città di Cisnusculum vivevano monaci dell’ordine degli umiliati e nascevano nuove confraternite tra cui quella del “Sacco Bigio”.
Tra misteri e penitenze, la notte del 31 ottobre del 1456 successe qualcosa di davvero insolito: i cittadini si diedero appuntamento in via Pietro da Cernusco, per un originalissimo gioco a squadre per strade della città, dove bambini ed adulti scoprirono insieme un pezzo di storia della loro cultura superando faticosissime e pericolosissime prove…

Il 31 ottobre 2018, dalle ore 20.30, grandi e piccini potranno divertirsi insieme: si giocherà a squadre composte da un minimo di 5 a un massimo di 10 giocatori, con la presenza di almeno un adulto per squadra. Ai partecipanti verrà poi fornita una mappa sulla quale saranno segnati i punti dove dovranno recarsi, superando ostacoli e incontrando sorprese.

Al superamento delle prove verrà consegnato a tutti i partecipanti un simpatico omaggio, gentilmente fornito dalla Pasticceria Regina di Piazza Salgari.

COME PARTECIPARE

Per le iscrizioni è possibile recarsi:
– in Filanda (ingresso delle Filerine) sabato 27 ottobre dalle 10.00 alle 13.00
– in Piazza Unità d’Italia (per il taglio della zucca) sabato 27 ottobre dalle 16.00 alle 18.00
– in Filanda (Via Pietro da Cernusco) mercoledì 31 ottobre dalle 20.00 alle 20.30

La partecipazione richiede il versamento di 5 euro a partecipante.

FINALE MUSICALE

Al termine del percorso, la festa proseguirà alle 22.45 con una performance musicale di Percussionisti Anomini, 5 stomped italiani che, grazie al recupero di oggetti e materiali di riciclo, comporranno singolari melodie sul palco del parco Trabattoni.

Tenete d’occhio le previsioni meteo e, nel caso di pioggia, portate con voi l’ombrello.